A Trevi 80 opere in mostra del pittore Antonio Valenti

A Trevi 80 opere in mostra del pittore Antonio Valenti

“Antonio Valenti pittore (1861-1946), un gentiluomo di Trevi in viaggio per l’Europa”

Trevi apre le porte del Museo ad un suo antico concittadino, Antonio Valenti, pittore (1861-1946), del quale vengono esposte 80 opere tra ritratti e paesaggi.

La mostra “Antonio Valenti pittore (1861-1946), un gentiluomo di Trevi in viaggio per l’Europa”, sarà aperta dal 22 aprile al 30 settembre 2017. L’inaugurazione avverrà il 22 aprile alle ore 17.30. Interverranno Bernardino Sperandio, Daniele Ravenna, Bruno Toscano, Giovanna Capitelli e Simonetta Prosperi Valenti Rodinò.

Il titolo dell’evento espositivo è significativo e introduce molto bene il visitatore a “riscoprire” una figura di notevole spessore intellettuale, personaggio “di mondo”, artista significativo dell’Ottocento umbro, sul quale finalmente si fa degna rivalutazione con una bella rassegna d’arte, promossa dal Comune di Trevi, dal Sindaco Bernardino Sperandio, e dalla famiglia Valenti e curata da Simonetta Prosperi Valenti Rodinò.

Vedremo i generi congeniali all’artista che furono il ritratto, i fiori e la pittura di paesaggio.  In essi Antonio Valenti si mostra partecipe dei movimenti artistici del suo tempo, pur senza avvicinarsi alle più rivoluzionarie tendenze di avanguardia. Un artista che girerà per l’Europa, frequentando ambienti colti, incontrando scrittori, artisti di grandissimo rilievo.

La Mostra è accompagnata dal un bel catalogo, edito con eleganza dalla casa editrice Quattroemme di Perugia, ed è stato curato da Simonetta Prosperi Valenti Rodinò, che ha ricostruito la vita del Valenti attraverso i taccuini, mentre il saggio di Giovanna Capitelli inquadra l’opera del pittore nell’ambiente artistico del suo tempo.