Tre operai precipitano durante lavori sulla Tre Valli | Sono gravi

Tre operai precipitano durante lavori sulla Tre Valli | Sono gravi

L’incidente nel tratto marchigiano della Ss685, a poca distanza dal confine umbro | I tre lavoratori stavano lavorando nella zona dei viadotti

Sono gravi le condizioni di tre operai precipitati da una piattaforma mentre erano a lavoro in un cantiere per il ripristino della strada Tre Valli dopo i danni del terremoto del 2016. Il gravissimo incidente sul lavoro è avvenuto a Pescara del Tronto, nelle Marche, a poca distanza dal confine con l’Umbria.

Gli operai erano al lavoro in un cantiere aperto dall’Anas per il ripristino dei viadotti che seguono il tratto della galleria di Forca Canapine e che collegano la Tre Valli (statale 685) alla Salaria. Improvvisamente, poco dopo le 9 di questa mattina, la piattaforma sopra la quale i tre operai stavano lavorando ha ceduto ed i tre sono precipitati. I loro colleghi hanno subito dato l’allarme al 118, intervenuto sul posto anche con due elicotteri. Il più grave dei tre è stato trasferito all’ospedale Torrette di Ancona, ma sarebbero serie le condizioni anche degli altri due.

A gennaio i cantieri dell’Anas in centro Italia per il ripristino della viabilità post sisma, ed in particolare quello lungo la Tre Valli nel tratto sia umbro che marchigiano, erano stati al centro di un sopralluogo dei rappresentanti delle Regioni e dei Comuni oltre che del ministro delle infrastrutture Graziano Delrio e dai vertici dell’Anas. Il 26 aprile la ss 685 è stata riaperta al traffico ma solo nel versante umbro e con fasce orarie e limitazioni, dopo di che, visti i lavori proprio nel tratto marchigiano, la viabilità è deviata sulle strade secondarie con passaggio proprio a Pescara del Tronto, nel Comune di Arquata.

(foto di repertorio)

Stampa