Spoleto, avvicendamento alla guida del 2° Battaglione Granatieri di Sardegna

Spoleto, avvicendamento alla guida del 2° Battaglione Granatieri di Sardegna

Arriva il Tenente Colonnello Giuseppe Rauso che sostituisce il Ten. Col. Giuseppe Diotallevi destinato ad altro incarico

Nella mattinata del 16 giugno, alla presenza di autorità civili e militari, tra cui il sindaco di Spoleto, Professore Fabrizio Cardarelli, accompagnato dal Gonfalone della Città, ed il Comandante della Brigata meccanizzata “Granatieri di Sardegna”, Generale di Brigata Paolo Raudino, si è tenuta la cerimonia di avvicendamento alla guida del 2° battaglione “Cengio” dei Granatieri di Sardegna, tra il Tenente Colonnello Giuseppe Diotallevi e il Tenente Colonnello Giuseppe Rauso.

La prestigiosa unità è attualmente impegnata sia sul territorio italiano che all’estero ed ha inoltre preso parte a diverse attività di supporto alla popolazione in occasione del sisma che ha colpito il centro Italia, consolidando il legame con la società spoletina e umbra tutta, a cui è legata da decenni.

Il Tenente Colonnello Diotallevi dopo quasi due anni a Spoleto rientra allo Stato Maggiore dell’Esercito, da dove il Tenente Colonnello Rauso proviene. Per quest’ultimo, granatiere dal 1999, è un ritorno a Spoleto, dove ha già svolto servizio nei primi anni della sua carriera.

Tra le altre autorità presenti, a testimonianza dell’importanza dell’evento, il Comandante del 1° reggimento “Granatieri di Sardegna”, Colonnello Stefano Chironi, il vicesindaco di Spoleto, Dottoressa Maria Elena Bececco, il Presidente del Consiglio Comunale Giampiero Panfili, gli assessori Profili e Cappelletti, i rappresentanti delle varie Associazioni Combattentistiche e d’Arma e di volontariato, e tutti i rappresentanti delle Istituzioni locali e delle Forze di Polizia e Pubblica Sicurezza.

Al Tenente Colonnello Diotallevi un grazie per quanto fatto e al Tenente Colonnello Rauso un augurio di buon lavoro.

Stampa