“Sindaci…in buca”, sfida a golf per beneficenza e tavolo di confronto tra 18 primi cittadini

“Sindaci…in buca”, sfida a golf per beneficenza e tavolo di confronto tra 18 primi cittadini

Seconda edizione dell’iniziativa al Circolo Golf Caldese, solidarietà in favore dei terremotati di Norcia | Lo sport come occasione di incontro tra le istituzioni di Altotevere umbro-toscano, eugubino e Valle del Savio

E’ stata presentata questa mattina la seconda edizione del Torneo di golf “Sindaci..in buca”, iniziativa di confronto fra i sindaci dell’Altotevere umbro-toscano, dell’eugubino e della Valle del Savio, intervallata da un incontro di golf a scopo benefico in favore della popolazione terremotata di Norcia, che si svolgerà sabato 11 novembre al Circolo Golf Caldese. Presenti alla conferenza di presentazione dell’evento, tra gli altri, il responsabile del Circolo Golf Caldese Lorenzo Guazzolini, l’assessore allo Sport tifernate Massimo Massetti, l’assessore alla Politiche sociali Luciana Bassini e l’unico dei sindaci presenti, Alberto Santucci di Badia Tedalda.

I 18 sindaci partecipanti

A contendersi il trofeo, nel dettaglio, con quest’ultimo, saranno in tutto 18 primi cittadini: Alessandro Polchi (Anghiari); Vittorio Alberto Nicolucci (Apecchio); Marco Baccini (Bagno di Romagna); Romina Pierantoni (Borgo Pace); Alessandra Dori (Caprese Michelangelo); Giuliana Falaschi (Citerna); Luciano Bacchetta (Città di Castello); Filippo Mario Stirati (Gubbio); Gianluca Moscioni (Lisciano Niccone); Alfredo Romanelli (Monterchi); Letizia Michelini (Monte Santa Maria Tiberina); Mirco Rinaldi (Montone); Mirko Ceci (Pietralunga); Paolo Fratini (San Giustino); Mauro Cornioli (Sansepolcro); Marco Renzi (Sestino); Marco Locchi (Umbertide).

Il Torneo

Guazzolini ha esordito con l’illustrare il programma della giornata, che comincerà alle 14 nella “Sala ristorante delle feste” del Circolo, con i sorteggi dei soci-giocatori del Golf Caldese, uno abbinato ad ogni singolo sindaco, e dell’ordine di partenza. Il primo “colpo” sarà effettuato dal giocatore, il secondo dal sindaco e così via di seguito: una volta che la palla sarà all’interno del “green”, però, tutti i colpi successivi fino alla buca saranno tirati dal primo cittadino. Al termine delle 6 “buche” la coppia che avrà ottenuto il miglior punteggio si aggiudicherà il trofeo messo in palio dal Circolo. Dopo la cerimonia di premiazione, prevista per le 16.30, alle ore 17 seguirà una tavola rotonda fra i sindaci dei 18 Comuni partecipanti, per affrontare varie tematiche e questioni relative ai rispettivi territori. Ogni sindaco, al momento della presentazione, dovrà pagare una quota personale di iscrizione di 50 euro, Il ricavato della somma delle quote, più eventuali altre donazioni raccolte, saranno devolute al sindaco di Norcia Nicola Alemanno (che sarà presente all’evento).

E’ un’opportunità di incontro importante tra gli amministratori di territori regionali confinanti, – ha detto l’assessore Massetti che attraverso lo sport hanno l’opportunità di superare i confini geografici e condividere iniziative e progetti da sviluppare nell’interesse comuneLo spirito dell’iniziativa è quello di dare un segnale di vicinanza da parte degli amministratori dei territori coinvolti a una comunità come quella di Norcia che sta ancora vivendo una situazione molto difficile e complessa a causa del terremoto ma anche di sfruttare l’eccezionale veicolo di incontro offerto dallo sport per fare squadra e mettere in sinergia idee e soluzioni per affrontare questioni politiche in un’ottica di area vasta”.

Durante la conferenza c’è stata anche la prima proposta concreta, che sarà riproposta sabato, lanciata dal sindaco di Badia Tedalda Alberto Santucci, che ha preannunciato l’intenzione di coinvolgere 30 primi cittadini in una manifestazione silente sulla diga di Montedoglio, “per chiedere un intervento risolutore a sette anni dal cedimento di due conci dello scarico di superficie, che tuttora impedisce di utilizzare a pieno regime l’invaso”.

Per il Comune di Città di Castello a rappresentare sabato il sindaco Luciano Bacchetta sarà l’assessore Luciana Bassini, che insieme alla dirigente Giuliana Zerbato ha sottolineato “la capacità unica dello sport di unire persone e realtà anche molto diverse nel perseguimento di finalità sociali importanti”.