La città ricorda il grande ‘Gigino’, il suo ritratto in mostra all’ospedale

La città ricorda il grande ‘Gigino’, il suo ritratto in mostra all’ospedale

Inaugurata l’opera che ricorda Luigi Paternesi, sarà la prima di una ‘parete dei giusti’

Ogni tanto ci sono pure le buone notizie, c’è una burocrazia che funziona e ci sono istituzioni sensibili. Anche questo piccolo grande ‘miracolo’ è stato reso possibile dall’indimenticabile ed indimenticato Luigi Paternesi, per tutti ”Gigin0″. Questa mattina gli è stato tributato il giusto e doveroso omaggio, grazie all’opera dell’artista Laura Salvati: un ritratto dell’uomo che per tanti anni ha allietato le giornate dei pazienti. ‘Gigino’ portava un pensierino ed aveva un pensiero per tutti, ma la sua missione era quella di rallegrare i bambini ricoverati. Lo faceva donando disegni da lui stesso realizzati a mano, con personaggi di fantasia o ispirati ai fumetti delle fiabe. Ma sopratutto, donava sorrisi, un sorriso ed una carezza, che sono sempre la miglior medicina per tutti.  Il direttore del presidio ospedaliero di Foligno, Franco Santocchia, ha voluto ricordare l’opera instancabile di Paternesi: “Con lui vogliamo cominciare a dare spazio a quelle persone che si sono adoperate per la comunità. Vorrei che con questo omaggio a ‘Gigino’ iniziasse una vera e propria ‘parete dei giusti'”. Sono intervenuti, oltre ai parenti di Paternesi, il sindaco di Foligno Nando Mismetti, la vicesindaco Rita Barbetti, il consigliere comunale di Forza Italia Riccardo Meloni, il direttore sanitario dell’Usl Umbria 2 Pietro Manzi e l’artista Laura Salvati.

 

Stampa