Intossicati da botulino, condizioni stazionarie per i due giovani

Intossicati da botulino, condizioni stazionarie per i due giovani

Prognosi riservati per gli studenti ricoverati tra sabato e domenica all’Ospedale di Perugia

Sono stazionarie e con prognosi riservate le condizioni dei due giovani ricoverati nel reparto di Rianimazione del S.Maria della Misericordia a seguito di intossicazione alimentare. A comunicarlo è l’Ospedale di Perugia.


Fuorisede a Perugia, conserva “della nonna” al botulino li manda in ospedale


Fin dal loro arrivo in Pronto Soccorso nella notte tra sabato e domenica, in presenza di un quadro clinico severo, una nota dell’ufficio stampa riferisce che i sanitari hanno iniziato le necessarie terapie, impegnati anche a conoscere le cause della intossicazione alimentare. I test eseguiti hanno dato esito positivo riguardo ad una intossicazione da botulino.

La diagnosi è arrivata prima con la descrizione delle ultime ore da parte degli stessi ragazzi che hanno riferito di aver mangiato cibo contenuto nei barattoli (evidentemente non ben conservati). Prosegue il monitoraggio dei parametri vitali dei due pazienti con il personale della Rianimazione in costante contatto con i familiari accorsi dalle rispettive sedi.