Allarme buche, Comune annuncia interventi di manutenzione urgente su capoluogo e frazioni

Allarme buche, Comune annuncia interventi di manutenzione urgente su capoluogo e frazioni

L’ente tifernate aggiunge “Intervengano anche Regione e Provincia su arterie di loro competenza”, l’Amministrazione chiede anche aiuto statale

Come in altri casi del panorama nazionale, neanche il tessuto viario di Città di Castello è rimasto indenne dall’ondata di maltempo che sta incidendo sull’efficienza della rete stradale. Per questo abbiamo predisposto interventi atti a risolvere le principali criticità

Così ha dichiarato, in una nota, l’Amministrazione comunale tifernate, che aggiunge: “Naturalmente qualsiasi pianificazione è subordinata ad un miglioramento sostanziale delle condizioni atmosferiche e in alcuni contesti potrà prevedere anche la modifica temporanea della viabilità”. È questo il caso della località Antirata, di Valdipetrina, dove si è addirittura verificata una frana, e della località Fiume, su cui gli Uffici stanno verificando le misure più adeguate al ripristino definitivo del manto stradale.

Tantissime sono state, in questi giorni, le lamentele e le segnalazioni dei cittadini, condite da foto e post (ironici e non) sui social, e seguite soprattutto da numerose denunce di danni alle auto. Proprio per questo sono stati annunciati interventi imminenti sulle situazioni più critiche, con un programma diffuso di manutenzione urgente sia sui collegamenti del capoluogo che delle frazioni.

Tuttavia, – aggiunge l’Ente tifernate – a prescindere dal persistere di condizioni climatiche avverse, esistono problematiche importanti anche nel sistema di viabilità di competenza provinciale e regionale. Per questo ci rivolgeremo agli enti interessati affinché improntino un programma prioritario di attività per superare in maniera permanente le criticità. Più in generale pensiamo che la situazione debba essere sottoposta ad una valutazione di livello statale, perché siano ampliati i poteri finanziari dell’ente locale sul proprio bilancio per fare fronte all’emergenza-viabilità.

A fronte di una densità demografica scarsa Città di Castello, esclusi i capoluoghi di provincia, è il 6° Comune in Italia per estensione con un’infrastruttura stradale lunga 1180 km. Per questo motivo l’Ente tifernate sottolinea che “non si può pretendere di intervenire in modo risolutivo su un tale sistema viario con risorse derivanti dalla sola fiscalità comunale, facendo ricadere sui cittadini i costi di un’infrastruttura sovradimensionata rispetto al loro numero”.

Per questo, oltre ad un intervento straordinario di Regione e Provincia, – conclude l’amministrazione – chiederemo ufficialmente il supporto statale per riportare la viabilità comunale a standard elevati di funzionalità e sicurezza. Da parte sua il Comune continuerà l’opera di mantenimento e ripristino della rete stradale con nuovi lavori per 300mila euro che saranno affidati attraverso la gara attualmente in corso”.

Stampa