190° Carnevale Spoletino: prima sfilata dei carri baciata dal sole | Maxi Fotogallery

Grande la partecipazione della città nel ricordo del Sindaco Cardarelli

Una splendida giornata di sole bacia la prima delle due sfilate dei carri allegorici del 190° Carnevale Spoletino e permette ai gruppi mascherati e ai tantissimi spettatori presenti di godersi a pieno un bellissimo giorno di festa, il primo di tale portata dalla recente scomparsa del sindaco Cardarelli, che in molti rioni hanno voluto ricordare semplicemente apponendo sul proprio carro un cartello con le parole a lui più care “Ciao, carissimo”.

Ad aprire la sfilata, dopo le autovetture dello sponsor Ferroni Auto, la Vice-Sindaco Maria Elena Bececco sulla slitta di Don Matteo con al seguito la Banda di Castel Ritaldi e le sue bravissime majoirettes.

Poi tutti i carri capitanati da Piccioni Alendro alla guida di un trattore d’epoca trainante un rimorchio con su allestita una scena di satira politica.

In seconda posizione il carro “La casetta di Biancaneve” del Centro Integrato per l’Infanzia di Morgno, seguito dal carro “Let’s start coding” allestito dal 2° Circolo didattico di Spoleto (scuole materne ed elementare). Terza posizione per il carro “Wozzappando su pe u Ravale” una co-produzione Beroide-Campello ispirata all’App di comunicazione più in voga del momento e animata in collaborazione con la scuola di ballo “Baila”. Al quarto poto “Paperissima Sprint” di Viale Marconi, con il Presidente dell’Associazione Il Bruco Leonello Spitella in pole-position e la vulcanica Gherda a “mattegghiare” in mezzo alla baraonda gialla.

Poi i tre carri più grandi e popolosi: Cortaccione con “Oceania” realizzato in collaborazione con il Liceo Artistico di Spoleto , San Martino con “Faraonico Egitto” e le zumbere di Stefania Benedetti della Body Dream e San Nicolò con “Social Network” con dj Kukka e il mitico Luciano Brunozzi e i suoi speciali succhi di frutta.

Tatissimi gli spoletini e i “forestieri” presenti lungo tutto il percorso, che hano seguito i carri fino in Piazza San Gregorio, dove ogni gruppo ha dato il meglio di sè con balli, coreografie, fuochi d’artificio, fumogeni ed effetti speciali.

Davvero una bella giornta di festa, con un livello dei carri ancor più elevato di quello dello scorso anno, una efficace organizzazione e una grande risposta della città. A chiudere il saluto di Angelo Gelemtti, Presidente del Comitato Organizzatore: “Ciao carissimi, appuntamento a domenica prossima per il secondo round!”

Stampa