Visita fiscale in casa, aggredisce la dottoressa dell'Inps

Visita fiscale in casa, aggredisce la dottoressa dell’Inps

Redazione

Visita fiscale in casa, aggredisce la dottoressa dell’Inps

Ven, 26/03/2021 - 14:47

Condividi su:


L'uomo aveva rifiutato di mettersi la mascherina, prima di lanciarsi contro la donna medico | Intervenuta la polizia, denunciato | Secondo caso in pochi giorni

Visita fiscale in casa, aggredisce il medico dell’Inps. L’Inps rende noto che giovedì un medico fiscale è stato aggredito verbalmente e fisicamente mentre svolgeva la sua attività lavorativa, nella periferia di Perugia.

La donna medico si è recata presso il domicilio di un uomo per una visita volta a verificare la sussistenza dello stato di malattia. L’uomo si è mostrato subito reticente e alterato, rifiutando di indossare la mascherina come previsto dalle norme anti-Covid. Preso atto dell’impossibilità di effettuare la visita di controllo, per mancanza dei requisiti minimi di sicurezza, il medico si stava allontanando dall’abitazione quando è stata raggiunta ed aggredita dall’uomo, che ha cominciato ad inveire contro di lei e a lanciarle oggetti prelevati dall’automobile della donna. Tempestivo l’intervento di una volante della Polizia di Stato, chiamata con l’aiuto di un passante. L’uomo è stato denunciato in Questura.

Il secondo medico aggredito in Umbria

Nel giro di pochi giorni in Umbria è il secondo episodio di violenza verbale e fisica subita da medici che operano in Inps. Anche in questo caso esprimiamo al medico coinvolto e a tutta la categoria la nostra solidarietà. Si tratta di attacchi ingiusti, che non tengono conto dell’importante ruolo svolto dall’Istituto e da tutti i suoi dipendenti e collaboratori in questo momento di crisi sanitaria ed economica.

“Lo stato di frustrazione causato dal momento storico che stiamo vivendo, con ripercussioni sulla vita e sull’equilibrio psicologico ed emotivo di tante persone – commenta il dirigente regionale Inps, Fabio Vitale – non giustifica in alcun modo le violenze. Da parte nostra, ci appelliamo al senso civico della cittadinanza e alla necessità di fare squadra in un momento così delicato. Allo stesso tempo, ribadiamo che nessuna aggressione verbale o fisica ai nostri dipendenti e collaboratori verrà tollerata, e che gli autori di eventuali ulteriori episodi verranno puntualmente denunciati”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!