Vaccino Covid: l'Umbria ha scelto i 4 ospedali e prepara 10 postazioni

Vaccino Covid: l’Umbria ha scelto i 4 ospedali e prepara 10 postazioni

Massimo Sbardella

Vaccino Covid: l’Umbria ha scelto i 4 ospedali e prepara 10 postazioni

Gio, 03/12/2020 - 12:14

Condividi su:


Vaccino Covid: l’Umbria ha scelto i 4 ospedali e prepara 10 postazioni

Saranno gli ospedali di Perugia, Terni, Foligno e Città di Castello a ricevere la fornitura di vaccini Covid per l’Umbria. Il commissario Onnis ha inviato la lista dei quattro ospedali, come chiesto dal Ministero, che sta mettendo a punto il piano nazionale di vaccinazione.

Gli ospedali, dunque, dovranno essere attrezzati con le celle frigorifere (-70° la temperatura di conservazione del vaccino Pfizer). Non saranno però questi i soli punti vaccinali. Secondo il piano del Ministero della Salute, infatti, i punti vaccinali devono poter effettuare almeno 30mila vaccini. L’Umbria conta quindi di attrezzarne 9-10 su tutto il territorio nazionale.

Le squadre per il vaccino

Una ognuno delle postazioni, secondo lo schema elaborato, lavoreranno squadre di 3 persone: un infermiere che effettuerà il vaccino, un amministrativo e un medico per la sorveglianza, nel caso insorgano effetti collaterali.

L’Umbria stima di ricevere circa 50-52 mila dosi di vaccino anti Covid nella prima fase. Per poter vaccinare 25-26 mila persone, secondo le priorità indicate. Difficile, in questa fase, stabilire quanto tempo si impiegherà per vaccinare operatori sanitari, ospiti delle Rsa e persone a rischio.

Coronavirus in Umbria, i dati di oggi
Scendono i positivi, altri 15 decessi

I tempi

Quanto ai tempi, si prevede la disponibilità effettiva tra la seconda metà di gennaio e i primi giorni di febbraio.

Il commissario Onnis, però, avverte: “Il fatto che ci saranno vaccini disponibili a breve non deve indurre a false sicurezze rispetto alla protezione. L’effetto dei vaccini si misurerà non prima del prossimo autunno. Perché la vaccinazione è una scommessa importantissima per tutto il paese, che impegnerà i servizi tutto l’anno“.

Proprio oggi ai commissari regionali è stata inviata una bozza del piano vaccini Covid, che sarà messo a punto, nel dettaglio, nei prossimi giorni. Probabile il coinvolgimento dell’Esercito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!