Un fulmine le entra in casa: grave una donna sbalzata dalla finestra AGGIORNAMENTI

Un fulmine le entra in casa: grave una donna sbalzata dalla finestra AGGIORNAMENTI

L’incendio in una palazzina di San Martino in Campo | La palazzina evacuata, morti gli animali che vivevano in casa


share

Aggiornamento delle 19:30 – Sono gravi le condizioni di salute della donna che oggi è stata vittima di uno scoppio nella sua abitazione a San Martino in Colle, alla periferia sud di Perugia.

La violenza dello scoppio, probabilmente dovuto a un fulmine, avrebbe provocato uno spostamento d’aria così forte da provocare la caduta della donna nel giardino della palazzina. Non è escluso che la donna, una italiana di 36 anni, si sia gettata per salvarsi dalle fiamme che avevano invaso l’appartamento. L’immobile è stato successivamente fatto evacuare dai Vigili del Fuoco e dai Carabinieri presenti sul luogo dell’incidente.

I sanitari del S.Maria della Misericordia hanno provveduto a prestare i primi soccorsi, con i medici rianimatori che hanno intubato la paziente con gravi ustioni in tutte le parti del corpo e fratture conseguenza della caduta dal secondo piano.

La prognosi è naturalmente riservata. Nella serata la donna è stata trasferita in autoambulanza al Centro grandi ustionati “Bufalini di Cesena”.

Nell’appartamento vivevano con la donna anche alcuni animali domestici che sono rimasti uccisi nell’esplosione. Sul posto si è portata anche la Polizia veterinaria.


Una donna è rimasta gravemente ustionata a seguito dell’incendio provocato da un fulmine che ha colpito la sua abitazione a San Martino in Campo. Il fulmine ha raggiunto il secondo piano della palazzina, con un grande boato percepito in tutta la frazione, tanto che in un primo momento si è pensato allo scoppio di una bombola di gas.

La chiamata ai vigili del fuoco è arrivata alle 16,28, pochi minuti dopo lo scoppio. La donna è stata investita dalla potente scossa elettrica del fulmine e successivamente raggiunta dalle fiamme che si sono sprigionate nell’appartamento.  E’ stata trasferita all’ospedale Santa Maria della Misericordia, in gravi condizioni. In un primo momento si era temuto che la donna fosse già morta all’arrivo dei soccorsi.

Per spegnere l’incendio sono servite tre unità dei vigili del fuoco: un’autobotte, un mezzo con autoscala per raggiungere il secondo piano della palazzina e la squadra anti-incendio. Tutti gli occupanti degli altri appartamenti sono stati fatti evacuare.

Il violento temporale estivo che nel pomeriggio si è abbattuto sulla periferia di Perugia ha provocato una serie di fulmini. Uno di questi ha colpito la palazzina in località San Martino in Campo. Sul luogo del grave incidente sono intervenuti anche i carabinieri per verificare eventuali carenze strutturali nell’edificio che possano aver favorito lo scoppio provocato dal fulmine.

Foto interna all’articolo di Marco Baldoni

share

Commenti

Stampa