UFO avvistato a Perugia? Il video su YouTube fa il giro del mondo

L’avvistamento sarebbe avvenuto il 7 giugno in Umbria e in India | Per gli “ufisti” sarebbe il segno che sta per accadere “qualcosa di grosso”


share

Anche agli alieni piace l’Umbria, e chissà che alla fine non abbia ragione il consigliere regionale ed ex sindaco di Assisi Claudio Ricci (per le sue teorie sul tema finito persino sulla stampa nazionale): dopo l’avvistamento di qualche mese fa a San Mariano di Corciano, la notizia di un Ufo sui cieli di Perugia arriva dall’International Business Times, un giornale indiano che riprende un video di YouTube dal canale ‘UFOmania’, che al grido di “La verità è là fuori”, come da celebre motto della serie tv The X Files, “svela” gli Ufo in giro per il mondo.

Il video è stato caricato il 14 di giugno, ma l’Ufo avrebbe svolazzato nei cieli di Perugia il 7 giugno 2018 e il video avrebbe attirato l’attenzione del MUFON (Mutual UFO Network), un’organizzazione non-profit che studia gli Ufo in giro per il mondo.

Nel video appare un oggetto metallico e piramidale, che – secondo gli “ufisti”, sarebbe la prova di vita aliena, visto che gli Ufo appaiono in diverse forme, che includono cilindri, piramidi e cerchi. I commenti sotto al video sono ugualmente entusiasti e scettici, visto che al fianco di “Immagini meravigliose, è sicuramente un ufo, i piani ravvicinati mostrano una costruzione molto intrigante: sicuramente è il segno che sta per accadere qualcosa di grosso”, si legge anche che è impossibile che, con le telecamere o gli obiettivi di oggi, non si possa avere una chiara immagine di un ufo, e c’è persino chi grida all’abuso di Photoshop.

La notizia di un Ufo a Perugia è riportata dai quotidiani indiani perché, nello stesso giorno del presunto avvistamento perugino, un altro oggetto non identificato è stato avvistato sopra la residenza di Dehli del primo ministro indiano Narendra Modi, con tanto di rafforzamento delle misure di sicurezza e ricerche per trovare l’oggetto: non è  però escluso – sottolinea l’IBT – che in questo caso si trattasse di un drone, sfuggito ai controlli a causa della “piccola taglia”.

share

Commenti

Stampa