Tutto pronto per la “Maratonina Lamarina”, al via anche l’80enne Antonio Pecorari

Tutto pronto per la “Maratonina Lamarina”, al via anche l’80enne Antonio Pecorari

Presentata la “tradizionale” corsa di inizio autunno tra novità e conferme, appuntamento a domenica 6 ottobre | In zona partenza/arrivo il gazebo di Silvana Benigno

share

E’ stata presentata alla stampa, nella sede della Scuola di Musica a Lama, l’edizione 2019 della “Maratonina Lamarina”, che si correrà domenica 6 ottobre. A fare gli onori di casa il presidente dell’Olympic Runners Lama, società organizzatrice della manifestazione, Michele Perugini, che insieme agli altri membri del consiglio direttivo ha illustrato le novità di quest’anno, senza dimenticare i meccanismi e le modalità che hanno reso questa gara famosa in tutto il movimento podistico italiano. All’appuntamento non è mancata l’amministrazione comunale con l’assessore alle politiche sportive Andrea Guerrieri, il sindaco di San Giustino Paolo Fratini e il suo vice Elisa Mancini, oltre alla Fidal Umbria con Patrizio Lucchetti e alcuni sponsor.

La “Maratonina Lamarina” conferma ogni anno, alzando l’asticella, di meritare le 3 “S” stellate, quelle di Sport, Sociale e Solidarietà. E proprio quest’ultima avrà uno spazio di primo piano domenica mattina (6 ottobre), con l’iniziativa condivisa dall’Olympic Runners Lama con Silvana Benigno,Di corsa contro il cancro con Silvana“. La stessa “mamma-coraggio” ha ricordato che “il giorno della manifestazione in zona partenza/arrivo ci sarà un gazebo dove poter acquistare un nuovo prodotto di Giuliano Tartufi e la borraccia #cercatrova#: i proventi saranno devoluti (unitamente ad una parte della quota di iscrizione alla gara non competitiva) a favore della Fondazione Ieo-CCM di Milano“.

Tra le novità e le conferme l’aumento del Montepremi per le classifiche degli assoluti, il ritorno di gruppi sportivi molto numerosi da tutta Italia (Milano, Bologna, Osimo, etc..), articoli altamente tecnici per i partecipanti (competitiva e non), medaglia e pacco alimentare per le categorie giovanili; come sempre profilo alto anche per la logistica, con tre ristori intermedi, ricco ristoro finale, docce allo stadio “Polchi – Laurenzi”, ampi parcheggi ed un info-point più che funzionale.

La presentazione si è chiusa con un bellissimo momento diviso in due atti: la consegna del pettorale n° 1 ad Antonio Pecorari (nella foto) un classe 1939 che ha sempre tenuto altissimi i colori della Lama che corre e la consegna di una targa di ringraziamento ad un personaggio storico dello Sport lamarino, Giuliano Pavesi.

Domenica 6 ottobre appuntamento, dunque, alle ore 9.20 per le gare giovanili, che anticiperanno di un’ora la partenza della Maratonina Lamarina competitiva (km 13.8) e non competitiva (km 5); la gara competitiva toccherà tutte le frazioni del Comune di San Giustino, sfiorando alcuni dei luoghi storici più belli della vallata e non solo; intorno alle ore 11 le ricchissime premiazioni. Le iscrizioni, che si potranno fare anche domenica mattina, lasciano sperare al record di partecipazioni.

share

Commenti

Stampa