Tuoro, Carabinieri denunciano minorenne accusato di aver danneggiato parco pubblico - Tuttoggi

Tuoro, Carabinieri denunciano minorenne accusato di aver danneggiato parco pubblico

Redazione

Tuoro, Carabinieri denunciano minorenne accusato di aver danneggiato parco pubblico

Sab, 27/04/2013 - 10:28

Condividi su:


Nella continua attività di contrasto e di prevenzione e repressione degli illeciti, con particolare attenzione al fenomeno dei reati contro il patrimonio, i militari della Compagnia di Città della Pieve, negli ultimi giorni, hanno intensificato i normali servizi di controllo del territorio. Il risultato è che 9 persone sono state deferite all’A.G. da parte delle autopattuglie dislocate in tutta la giurisdizione ed impegnate nel controllo della circolazione stradale e degli esercizi pubblici.

I Carabinieri della Stazione di Tuoro sul Trasimeno, al termine di mirati accertamenti investigativi, che erano cominciati una decina di giorni fa a seguito di una denuncia presentata dal Sindaco per il danneggiamento di una staccionata in legno, posta a recinzione di un parco pubblico, hanno deferito in stato di libertà un giovane minorenne del luogo, il quale è stato ritenuto responsabile di aver abbattuto a calci lo steccato.

Invece, i militari della Stazione di Magione, a conclusione di alcuni giorni di indagini, hanno denunciato all’A.G. di Perugia 2 fratelli marocchini. Il primo, M. R., disoccupato 40enne, si trovava in Italia senza fissa dimora ed è stato accusato di essere entrato e di soggiornare illegalmente sul territorio dello Stato italiano. Mentre il fratello maggiore M. M. , operaio 47enne, residente a Magione, è accusato di aver favorito l’immigrazione clandestina dell’altro, ospitandolo nella propria abitazione. M. R., dopo essere stato accompagnato alla Questura di Perugia, è stato munito di decreto di espulsione e dell’ordine del Questore di abbandonare il territorio italiano nei termini previsti dalla legge.

I militari della Stazione di Castiglione del Lago, insieme ai colleghi del Nucleo Radiomobile, hanno denunciato per guida in stato d’ebbrezza P. S., imprenditore dell’80, P. M., operaio 20enne e F. L., operaio 24enne, tutti residenti a Castiglione. Tutti e tre sono stati colti, nel centro lacustre, guidare le proprie autovetture in stato di ebbrezza alcolica, accertato tramite l’apparecchiatura alcoltest in dotazione.

A qualche chilometro di distanza, nella località Punta Navaccia di Tuoro sul Trasimeno, il personale del Nucleo Radiomobile di Città della Pieve, insieme ai militari della Stazione di Panicale, hanno deferito in stato libertà, sempre per guida in stato di ebbrezza alcolica R. P., operaio perugino 45enne, V. A., meccanico 46enne di Castiglion Fiorentino e T. G., autista 47enne di Arezzo. Anche quest’ultimi tre sono stati beccati, alla guida delle proprie autovetture in stato di ebbrezza alcolica. Oltre alla denuncia alla magistratura di Perugia, a tutt’e sei è stata immediatamente ritirata la patente di guida.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!