Tumore alla mammella, parte il progetto di prevenzione #fattelevedere!

Tumore alla mammella, parte il progetto di prevenzione #fattelevedere!

Redazione

Tumore alla mammella, parte il progetto di prevenzione #fattelevedere!

Ven, 21/05/2021 - 10:40

Condividi su:


Il progetto della Fondazione Giulio Loreti e dell'Associazione Plastica2020 ha trovato il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio

Due enti no profit si incontrano, scambiano idee e proposte, uniscono gli intenti e il risultato è un progetto nuovo, interamente dedicato alle giovani donne del nostro territorio.

Un’attenzione particolare a una fascia di età che il SSN non contempla nel novero della prevenzione (18-30 anni). Da qui la Fondazione Giulio Loreti Onlus e l’Associazione Plastica2020 APS, con il Patrocinio del Comune di Campello sul Clitunno, hanno dato vita al progetto #FATTELEVEDERE!, pensato per incentivare la conoscenza e la consapevolezza del proprio corpo e che vuole sottolineare fortemente il tema della prevenzione, mission delle due organizzazioni. 

#fattelevedere!

È un progetto concreto finalizzato a stimolare l’interesse e migliorare la consapevolezza di sé e del proprio corpo con l’obiettivo di fornire maggiori strumenti per comprendere al meglio una tematica complessa come quella della prevenzione precoce. 

Con l’aumento della casistica di tumore alla mammella fra le giovanissime, si pone la necessità di intervenire in maniera incisiva con l’educazione alla prevenzione che consentirebbe di agire sul fattore più facilmente modificabile: lo stile di vita.

A questa devono essere anche abbinati servizi sanitari quali la visita senologica e l’esame ecografico, che consentirebbero di mettere in evidenza eventuali problematiche. È infatti l’ecografia l’esame più indicato per i tessuti più giovani,  mentre l’autopalpazione è una pratica sempre attuabile, a tutte le età e in ogni circostanza. L’erogazione di queste prestazioni è fondamentale per instillare nelle giovani la buona prassi dello screening preventivo, proponendola con razionalità come un punto della propria routine di diagnostica preventiva.

La prevenzione giovanile

L’informazione conduce alla consapevolezza ed evita paure ingiustificate e a volte aiuta ad eliminare o ridurre i fattori di rischio. In tutta Italia è Ottobre il mese della prevenzione del carcinoma mammario nel quale è fornito gratuitamente un numero, seppur contingentato, di visite mediche senologiche a donne di età maggiore ai 40 anni. L’Associazione Plastica e la Fondazione Giulio Loreti vorrebbero dipingere di rosa anche il resto dell’anno e soprattutto renderlo rosa per le giovanissime, che sono il nostro futuro. Occorre investire sulla prevenzione, sulla cultura del controllo come abitudine e investire sui giovani. Questo progetto vuole dare l’opportunità di avvalersi della prevenzione e di imparare a conoscere il proprio corpo apprezzando eventuali segnali di allarme, nel modo meno invasivo e meno preoccupante possibile. È un progetto ambizioso, che punta a sensibilizzare a una tematica sicuramente poco allegra, in chi naturalmente e giustamente vive la spensieratezza della propria giovinezza.

Le associazioni e il contributo

Grazie al finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, che ha creduto nell’iniziativa, sarà possibile garantire gratuitamente a giovani donne di età compresa tra i 18 ed i 30 anni ben 100 visite senologiche con esame ecografico. 

Ecco come fare per accedere: se sei una ragazza di età compresa tra i 18 ed i 30 anni e appartenente all’USL Umbria2, potrai chiedere informazioni, oppure prenotare la tua visita, che si svolgerà presso il Centro Medico della Fondazione Giulio Loreti sita in Campello sul Clitunno (PG), chiamando il numero 0743/275827, oppure scrivendo al seguente indirizzo mail: infoplastica2020@gmail.com.


Plastica2020 è un’associazione di promozione sociale, nata con la voglia e l’obiettivo di supportare, attraverso eventi, manifestazioni ed altre iniziative assimilabili, la prevenzione del tumore, la ricerca e l’assistenza al malato. Nel 2019 l’idea di Arianna Piccioni di realizzare un progetto che raccontasse un frangente di vita si traduce nel giro di soli due mesi in un calendario rappresentato da 13 ragazze unite da una storia comune. Questo è stato solo il primo di una serie di progetti e iniziative in vista di un percorso dedicato all’impegno nel campo oncologico. Ed infatti a dicembre 2020 l’idea di Arianna, e di tutte noi, è diventata associazione.

La Fondazione Giulio Loreti Onlus, con sede a Campello sul Clitunno, aiuta concretamente le persone fragili e offre un’assistenza medica gratuita a chiunque non sia in grado di sostenere i costi per visite specialistiche o strumentali, progetta e realizza iniziative sociosanitarie, di prevenzione ed educazione alla salute. Ogni anno sono moltissime le visite mediche e gli esami diagnostici effettuati gratuitamente, un numero che in questo momento storico, con le difficoltà del Settore Sanità, sta aumentando vertiginosamente, così come sempre più frequenti sono le azioni dei volontari che ogni giorno instancabilmente garantiscono servizi di trasporto gratuito presso strutture sanitarie per visite, prelievi o ricoveri, in favore di persone sole, anziani e poveri.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!