Trasferimento della Dogana di Perugia, insufficienza di spazi doganali

Trasferimento della Dogana di Perugia, insufficienza di spazi doganali

L’ppello della UILPA alla Regione Umbria


share

Di Stefania Platoni e Virgilio Tisba (*)

Il Direttore dell’Ufficio delle Dogane di Perugia  ha informato le Organizzazioni sindacali e la RSU  che  l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha preso possesso dei locali siti negli Uffici finanziari in via Canali (al centro della città) che, effettuati i dovuti  lavori di adeguamento dei locali, dovrebbe essere funzionali all’ inizio 2016.

La UILPA, per quanto condivida le finalità di economia e di sicurezza perseguite dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha evidenziato l’insufficienza degli spazi doganali e pertanto ha sollecitato l’Amministrazione Doganale  di individuare presso gli Enti Locali , la Regione Umbria, uno sito idoneo allo svolgimento dell’attività doganale, alla luce del fatto che,  nell’ambito della regione Umbria solo la dogana di Terni risulta dotata di tale spazio doganale.

La UILPA  ritiene, quindi, prioritario il reperimento di un sito idoneo allo svolgimento di un servizio doganale efficiente per lo sdoganamento dei camion, dei container e di quant’altro, per consentire l’erogazione di un servizio attivo per gli operatori economici ed alla cittadinanza tutta, in una posizione favorevole allo sviluppo dei traffici e dei flussi commerciali, avendo quale prospettiva ultima il compimento dell’offerta all’utenza dei servizi doganali in Umbria, in un’ottica di coordinamento con le strutture già realizzate e attuabili nella Regione Umbria.

E’ pertanto urgente porre in essere, nell’immediato, adeguati interventi idonei ad rimuovere le criticità derivanti dalla nuova prospettata locazione, che potrebbe obbligare, concretamente, ad effettuare alcune operazioni doganali fuori Regione  per un servizio attualmente fruibile nella città di Perugia.

Si tratterebbe di un segnale importante per cominciare a guardare con fiducia ed ottimismo al futuro, attraverso l’attuazione di un’area doganale foriera di un indotto lavorativo importante e, nel contempo, di una qualificata piattaforma per lo sviluppo dell’economia locale e regionale

La UILPA fa un appello alla regione Umbria  affinché  intervenga sulla questione per  proporre delle soluzioni logistiche adeguate, anche in termini di contenimento della spesa, per il mantenimento di tale presidio sul territorio umbro  dell’Agenzia delle Dogane in rapporto alla sua mission  ed  importanza e centralità della presenza doganale  nella attuale delicata fase della ripresa economica.

 (*) Il Segretario UILPA Dogane e Monopoli Perugia ( Platoni Stefania )

       Il Segretario UILPA Dogane e Monopoli Regione Umbria ( Virgilio Tisba)

share

Commenti

Stampa