Torna Altrocioccolato, dal 14 al 16 ottobre a Castiglione del Lago - Tuttoggi

Torna Altrocioccolato, dal 14 al 16 ottobre a Castiglione del Lago

Redazione

Torna Altrocioccolato, dal 14 al 16 ottobre a Castiglione del Lago

Mer, 05/10/2011 - 16:56

Condividi su:


Torna Altrocioccolato, dal 14 al 16 ottobre a Castiglione del Lago

E' stata presentata stamattina l'edizione 2011 di Altrocioccolato, per il secondo anno consecutivo a Castiglione del Lago, dal 14 al 16 ottobre.

Protagoniste dell'XI edizione saranno tutte le più importanti realtà del Comes (Commercio Equo e Solidale): presenti, tra gli stand del centro storico del comune del Trasimeno il Consorzio CTM–Altromercato, il Commercio Alternativo, Liberomondo, Altraqualità, Quetzal, e Equoland che, grazie alla collaborazione dei volontari delle Botteghe del Mondo locali, proporranno sia prodotti alimentari, tra cui innumerevoli qualità e gusti di cioccolato, che artigianato proveniente da Sud America e Africa.

Come ricorda Marco Casodi, coordinatore della manifestazione: “Dopo due, tre anni di rapporto travagliato con alcune delle organizzazione del Commercio Equo, in qualche occasione presenti presso la fiera perugina, quest'anno abbiamo il piacere e l'onore di vederle tutte riunite solo ed esclusivamente ad Altrocioccolato”.

Molti gli appuntamenti con laboratori e degustazioni guidate: oltre agli assaggi con il meglio della produzione della cooperativa sociale Quetzal di Modica, ci sarà la “Fabbrica di Cioccolato Ciocador” di Equoland. Sotto la guida del mastro cioccolatiere Vincenzo, bambini e adulti avranno la possibilità di divertirsi creando con le loro mani dei gustosi cioccolatini, di apprendere la storia del cacao e i segreti della sua lavorazione attraverso tutte le fasi, dal modellaggio fino al confezionamento. Alla fine del laboratorio, ognuno potrà portare a casa il suo “capolavoro”.

Saranno oltre 100 gli espositori presenti nel centro storico del borgo lacustre tra pasticcerie, cioccolaterie e creperie con cacao ed altri ingredienti biologici e del fair trade: sarà possibile gustare crepes, churros, waffel farciti con la cioccolata del commercio equo; ancora, cioccolatini e torroni artigianali, bevande al cacao, prodotti da pasticceria sia locali che provenienti da altre regioni d'Italia: Piemonte, Puglia, Sardegna.

Quest’anno un’area della mostra mercato sarà dedicata agli espositori del Trasimeno, con prodotti enogastronomici tipici locali, insieme a Genuino Clandestino con i suoi 25 contadini ed artigiani.

Una sezione espositiva sarà dedicata all’ecosostenibile, con prodotti di consumo realizzati in materiale riciclato o utili al risparmio energetico.

“In un anno in cui, a causa della crisi, è stato tagliato il 60% dei fondi per le manifestazioni – spiega Sergio Batino, Sindaco di Castiglione del Lago – abbiamo assicurato sostegno ad Altrocioccolato per due motivi fondamentali: appoggiare concretamente l'idea di una possibilità di produzione che bypassi i meccanismi economici attualmente in crisi, in un momento in cui c'è bisogno anche per i nostri prodotti umbri di accentuare il rapporto tra produttore e consumatore; e farci portatori , come istituzioni, del messaggio di giustizia e solidarietà insito nel Fair Trade”. In questo, sottolinea Sergio Batino, le istituzioni umbre sono state a volte deboli, poiché hanno investito risorse su manifestazioni di grande richiamo turistico, ma prive di etica e senso di giustizia.

L'intento di questa edizione – spiega Francesco Castellini, Presidente dell'Associazione Umbria Equosolidale – è quello di promuovere ed incentivare i valori del commercio equo tramite il suo prodotto più rappresentativo: il cacao. Il programma di quest'anno – prosegue Castellini – ha per oggetto un tema fondamentale, che è anche slogan di questa edizione, il “Valore dei Beni Comuni”.

Economia sostenibile: Altrocioccolato promuove il tavolo tra le cooperative produttrici di cacao della Costa d'Avorio (consorzio G.COO.P.A.-CI) e le centrali importatrici italiane per la costruzione di una filiera diretta del cacao tra il paese africano (il maggiore produttore di cacao al mondo) e l'Italia. L'obiettivo è quello di garantire una filiera stabile in grado di finanziare la conversione al metodo biologico della produzione agricola e di creare progetti di sviluppo sostenibile per le comunità dell’area del consorzio. Il consorzio G.COO.P.A.-CI rappresenta un raggruppamento interregionale formato da 80 piccole cooperative di produzione caffè-cacao-anacardi della regione del Sud Bandama. Tra gli altri eventi: le Giornate Regionali del commercio Equo promosse dalla Regione Umbria, il convegno “Il commercio equo è ancora di moda”, l'assemblea dell'AGICES e una conferenza sul riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie con Enrico Fontana, Presidente del consorzio LiberaTerra Mediterraneo. Come al solito spazio alla musica, con i live alla Darsena e al 909 cafè, all'arte e a tanti, tanti momenti per i più piccoli.

Presente alla conferenza stampa di stamattina Oliviero Dottorini, consigliere regionale, che ha invitato i suoi colleghi politici a visitare Altrocioccolato per venire a vedere da vicino l'alternativa concretamente possibile. Il consigliere ha espresso in chiusura la sua profonda ammirazione per gli organizzatori di Altrocioccolato, ragazzi più o meno giovani che si rimboccano le mani facendo della solidarietà non più un luogo comune, ma una forza concreta.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!