Terremoto, la situazione a Spoleto | Centro di accoglienza al Palatenda | Foto e aggiornamenti - Tuttoggi

Terremoto, la situazione a Spoleto | Centro di accoglienza al Palatenda | Foto e aggiornamenti

Redazione

Terremoto, la situazione a Spoleto | Centro di accoglienza al Palatenda | Foto e aggiornamenti

Parcheggi di struttura gratis, chiusi i percorsi meccanizzati | Danneggiate lievemente alcune chiese | Disagi in ospedale, ma struttura agibile | I punti di raccolta | AGGIORNAMENTO
Dom, 30/10/2016 - 10:51

Condividi su:


Terremoto, la situazione a Spoleto | Centro di accoglienza al Palatenda | Foto e aggiornamenti

Aggiornamento alle 19,31- I Ragazzi del 50/A hanno catalogato e sistemato i primi beni che partiranno domani mattina per le zone terremotate. Dopo il terremoto di agosto è stato perfezionato ancor di più il piano di azione: i contatti mantenuti con i territori colpiti dal sisma e la disponibilità dei concittadini stanno dando i loro frutti. Ma c’è ora bisogno di raccogliere più materiale, ed è per questo che serve l’aiuto di tutti.

Le scosse delle ultime ore  hanno raso al suolo intere frazioni, e proprio in quelle zone arriverà il supporto dei Ragazzi del 50/A. Il CENTRO DI RACCOLTA è situato in via Luigi Einaudi 49 (zona Madonna di Lugo) e sarà attivo dal Lunedì al Venerdì seguendo questi orari: 9:00/12:00 – 15:00/18:00.

Come è noto è necessario attenersi alla lista beni che verrà periodicamente aggiornata seguendo le richieste che perverranno dalle zone colpite dal sisma.
Ad oggi servono:
– Prodotti igiene intima (pannoloni adulti, spazzolini, dentifricio, salviette bagnate, carta igienica ecc.)
– Generi alimentari a lunga conservazione
– Coperte
– Acqua

Per tutte le informazioni 3930120789 (Diego) – 3406468980 (Samuele) oppure visitare la pagina Facebook I Ragazzi del 50/A

Aggiornamento alle 16,50 – Il tribunale di Spoleto rimarrà chiuso precauzionalmente nella giornata di domani e di martedì in attesa dell’effettuazione di nuove verifiche da parte del personale del Comune. Salvo ordinanze specifiche, il palazzo di giustizia riaprirà i battenti mercoledì 2 novembre.

Aggiornamento ore 14,30 – Il Comune di Spoleto fa sapere che a seguito della scossa sismica di stamani, di magnitudo 6.5, è stata disposta la chiusura, fino al 2 novembre 2016 compreso, degli asili nido e dei servizi per la prima infanzia, dei centri diurni socio-riabilitativi per disabili minori e adulti e per anziani non autosufficienti, degli impianti sportivi pubblici, dei musei civici. Viene confermata, nell’ordinanza firmata dal Sindaco, inoltre la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, con sospensione anche delle attività non scolastiche che in esse si svolgono. E’ fatto divieto nell’intero territorio comunale di organizzare eventi di pubblico spettacolo fino al 2 novembre.

Per assicurare e facilitare il transito dei mezzi di protezione civile, impegnati nei controlli e nelle verifiche, verrà prevista l’interdizione al transito veicolare e alla sosta nelle zone che verranno volta per volta segnalate con indicazione di percorsi alternativi.

Si consigliano i cittadini residenti in centro storico di utilizzare i parcheggi di struttura (Spoletosfera e Posterna) che vengono messi temporaneamente a disposizione dei cittadini, in modalità totalmente gratuita. Viene però temporaneamente interdetto l’utilizzo dei percorsi meccanizzati e degli ascensori del sistema di mobilità alternativa.

Intanto in città si stanno nuovamente allestendo dei punti di raccolta di beni destinati alle popolazioni coinvolte dal nuovo tremendo sisma. Alcuni cittadini (in contatto con la protezione civile) comunicano che al momento servono:  Prodotti igiene intima (pannoloni adulti, spazzolini, dentifricio, salviette bagnate, carta igienica ecc.); Generi alimentari a lunga conservazione; Coperte; Acqua. Il punto di raccolta è a Spoleto, in via Luigi Einaudi 49 (zona Madonna di Lugo) oggi dalle 15 alle 18 e dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Per informazioni si possono contattare i numeri 3930120789 (Diego) o 3406468980 (Samuele).


Aggiornamento ore 13,20 – Il centro storico di Spoleto è al momento chiuso al traffico in alcuni punti in attesa di tutte le verifiche del caso. Come si è potuto vedere dalla foto pubblicate in mattinata, ci sono danni alle strutture che vanno assolutamente osservati e monitorati. Per il momento è chiuso anche il parcheggio Mobilità Alternativa della Posterna. ( Nuove foto Tuttoggi.info)


Il terremoto di questa mattina (qui la diretta con tutti gli aggiornamenti continui) ha creato alcuni danni anche a Spoleto. Ci sono stati crolli, secondo quanto è stato potuto apprendere al momento, di lieve entità, in alcune strutture sia pubbliche e private. Danneggiamenti nelle chiese di San Domenico e San Filippo, ma anche in quella di Santa Rita, di recente costruzione. Al Sacro Cuore si sta celebrando la messa della domenica all’esterno. In corso sopralluoghi per valutare la situazione di alcuni edifici privati. Al momento ci sarebbero un paio di famiglie evacuate nella zona di San Paolo ed una a Monterone.

Ad Eggi c’è stata qualche lesione in alcuni tetti, la gente si è riunita tutta al verde attrezzato.

L’ospedale di Spoleto, dopo una prima verifica effettuata dai vigili del fuoco, è pienamente agibile. Qualche timore era emerso dopo che sui social network si è diffusa l’immagine di alcuni pannelli di cartongesso caduti dal controsoffitto nella sala d’attesa di un reparto. La situazione è pienamente sotto controllo.

La Protezione Civile di Spoleto in una nota intanto informa che all’interno del Palatenda in via Pasquale Laureti è stato allestito un centro di accoglienza per la popolazione dotato di posti letto.

Altre aree di raccolta per la popolazione sono i verdi attrezzati di San Giovanni di Baiano (campo sportivo Superga), Baiano, San Martino in Trignano, Beroide, Protte, Eggi.

Verifiche sono in corso anche alla viabilità. L’Anas sta monitorando i viadotti lungo la rete stradale. Disagi in alcune strade minori. Chiusa la Tre Valli in direzione Norcia all’altezza di Borgo Cerreto.

L’Archidiocesi di Spoleto – Norcia ha annullato la cerimonia di riapertura della chiesa di San Giacomo prevista per questo pomeriggio.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!