Terni riconosce civica benemerenza ad Alessandro Riccetti "Una carezza al cuore" - Tuttoggi

Terni riconosce civica benemerenza ad Alessandro Riccetti “Una carezza al cuore”

Marco Menta

Terni riconosce civica benemerenza ad Alessandro Riccetti “Una carezza al cuore”

Gio, 15/07/2021 - 13:42

Condividi su:


Civica benemerenza per Alessandro Riccetti: il Comune di Terni concede il solenne riconoscimento al ternano che perse la vita nella catastrofe di Rigopiano.

Civica benemerenza per Alessandro Riccetti, giovane ternano vittima della slavina che il 18 gennaio 2017 colpì l’hotel Rigopiano, dove il ragazzo lavorava. Il 15 luglio, infatti, presso la sala consigliare del Comune di Terni, il sindaco Latini ha consegnato l’onorificenza alla mamma di Alessandro, Antonella Pastorelli Riccetti.

Un momento della consegna alla presenza di Doriana Musacchi, il sindaco di Terni e la signora Riccetti

“Una carezza al cuore di una mamma che ha perso suo figlio”

Commozione, dolore e felicità hanno accompagnato la consegna del riconoscimento commemorativo, che risponde all’atto di indirizzo proposto dalla consigliera del Comune di Terni, Doriana Musacchi. Quest’ultima, in particolare, ha ribadito che la propria iniziativa “si configura come una carezza al cuore di una mamma che ha perso suo figlio”; “nessuno potrà riportarci Alessandro – conclude Doriana Musacchi – ma è fondamentale ricordarlo”.

Tragedia Rigopiano, Terni ricorda Alessandro Riccetti

Alessandro Riccetti, un ragazzo altruista e amante della vita

“La storia – dichiara il sindaco di Terni, Leonardo Latini – è fatta di grandi eventi e di personaggi illustri, però io sono estremamente convinto che la più grande forma di eroismo sia l’eroismo quotidiano”. E Alessandro, certamente, di eroismo quotidiano poteva impartire lezioni; onesto, sensibile, altruista, grande lavoratore, amante della sua terra, delle tradizioni e della vita: tutto questo era Alessandro Riccetti.

Antonella Riccetti: “Alessandro sarà contento di questa cosa”

Assai commossa, ovviamente, la signora Antonella Pastorelli Riccetti. La mamma di Alessandro, da parte sua, ha inteso porgere un sentito ringraziamento alla città e al suo quartiere, che le sono stati vicini; forse nel momento più buio della sua esistenza. “Alessandro nella sua grande umiltà era un ragazzo impegnato nel volontariato – afferma la signora Antonella – e penso che lassù sia contentissimo di questa cosa”.

“Il Consiglio Comunale conferisce la civica benemerenza al concittadino Alessandro Riccetti, vittima della tragedia di Rigopiano, entusiasta della vita, esempio e modello per i giovani italiani”. Ecco, il tono solenne che ha accompagnato il conferimento della civica benemerenza rende superfluo ogni dire ulteriore. Una vita stroncata da una morte che doveva, e probabilmente poteva, essere evitata.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!