Sulla pista ciclabile con 2 grosse pietre, si oppone al controllo della polizia: arrestato

Sulla pista ciclabile con 2 grosse pietre, si oppone al controllo della polizia: arrestato

Redazione

Sulla pista ciclabile con 2 grosse pietre, si oppone al controllo della polizia: arrestato

Gio, 04/08/2022 - 06:59

Condividi su:


Arrestato un cittadino maliano, classe 1992, per il reato di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Assisi hanno fermato e arrestato un cittadino maliano, classe 1992, per il reato di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

L’uomo, con precedenti di polizia per violazione di domicilio, ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato e resistenza a Pubblico Ufficiale era stato segnalato in via Santa Maria Maddalena, intento a camminare sulla pista ciclabile con due grosse pietre in mano.

Gli agenti, giunti sul posto, hanno trovato una pattuglia della Polizia Locale che, a distanza di sicurezza, monitorava l’uomo.

Avvicinato dagli operatori, nonostante i ripetuti inviti a fermarsi e a gettare a terra i due sassi, il 30enne ha continuato a camminare spedito e con fare indifferente.

Fermato in sicurezza dai poliziotti, dopo essersi disfatto delle pietre, lo straniero ha proseguito con il suo comportamento oppositivo rifiutando di fornire le proprie generalità.

Gli agenti, a quel punto, temendo potesse occultare armi o strumenti atti ad offendere, lo hanno sottoposto a perquisizione. Il 30enne, però, ha iniziato a dimenarsi e a divincolarsi e, nell’estremo tentativo di sottrarsi al controllo, si è buttato a terra, trascinando con sé l’agente che, nell’impatto, si è procurato una lesione al polso.

Dopo aver chiamato una volante di rinforzo, unitamente agli agenti della Polizia Locale di Assisi, i poliziotti sono riusciti a contenere l’uomo e in sicurezza l’hanno accompagnato presso gli uffici del Commissariato per le procedure di identificazione e gli ulteriori approfondimenti.

Al termine delle attività di rito, l’uomo è stato arrestato per il reato di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di rifiuto di fornire le proprie generalità. Su disposizione del P.M. è stato poi trattenuto presso le celle di sicurezza della Questura di Perugia in attesa del rito per direttissima che si è svolto questa mattina e ha convalidato l’arresto.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!