STOP A MULTE E STRISCE BLU: LE RAPPRESENTANZE STUDENTESCHE CONTRO IL SINDACO - Tuttoggi

STOP A MULTE E STRISCE BLU: LE RAPPRESENTANZE STUDENTESCHE CONTRO IL SINDACO

Redazione

STOP A MULTE E STRISCE BLU: LE RAPPRESENTANZE STUDENTESCHE CONTRO IL SINDACO

mercoledì, 23/03/2011 - 14:22

Condividi su:


STOP A MULTE E STRISCE BLU: LE RAPPRESENTANZE STUDENTESCHE CONTRO IL SINDACO

A seguito della riunione della Consulta studentesca del Comune di Perugia, strumento volto al confronto e dialogo tra studenti ed amministrazione comunale, il neo-coordinatore di Studenti per le Libertà -movimento giovanile di Forza Italia- dell'Umbria Federico Aversa si sofferma sulla “ eccessiva leggerezza” con cui il Sindaco tratta alcuni temi cari agli studenti.

“E' stata incredibile la risposta del primo cittadino in merito alla problematica dei parcheggi a pagamento sollevata nella riunione di ieri dal presidente del consiglio degli studenti Alessandro Tassie. Il sindaco giustifica l’amministrazione riguardo le multe selvagge che da troppo tempo ormai gravano sulle tasche di noi giovani studenti e sulle nostre famiglie asserendo, in modo molto semplicistico, che se un’auto viene parcheggiata in malo modo vi è un preciso dovere per la polizia locale di comminare la multa”. Secondo il rappresentante degli studenti, “l’amministrazione sta ignorando completamente il fatto che la zona universitaria è completamente invasa da parcheggi a pagamento, con tariffe non consone alle tasche di noi studenti. Non bastavano le strisce blu fuori ogni facoltà e i prezzi orari troppo alti, il sindaco completa l’opera con plotoni di ausiliari del traffico lì pronti a multarci.”

“Da studente che contribuisce quotidianamente all’ economia perugina, -ha concluso Aversa- rimango spiazzato dalle parole di Boccali che ancora una volta, pur essendo di giovane età, dimostra di avere la mentalità della vecchia politica, quella lontana alle istanze degli studenti e dei giovani cittadini”.


Condividi su:


Aggiungi un commento