STAZIONE FERROVIARIA: LETTERA APERTA AL SINDACO DI SERGIO GRIFONI (P.S.) - Tuttoggi.info

STAZIONE FERROVIARIA: LETTERA APERTA AL SINDACO DI SERGIO GRIFONI (P.S.)

Redazione

STAZIONE FERROVIARIA: LETTERA APERTA AL SINDACO DI SERGIO GRIFONI (P.S.)

Ven, 22/01/2010 - 15:25

Condividi su:


di Sergio Grifoni (*)

Signor Sindaco, alla fine di questo mese la Regione dell'Umbria andrà a rinnovare il “Contratto dei Servizi” con Ferrovie Italia, al fine di regolamentare, per altri sei anni, il flusso ferroviario nel territorio regionale, soprattutto per ciò che riguarderà fermate e scali.

So che lei si sta adoperando affinché tale atto migliori la situazione della nostra Stazione, sia in termini logistici che di servizio.

Qualora però l'accordo Regione-Ferrovie non dovesse andare nella direzione da noi tutti auspicata, dovremmo mantenere l'attuale situazione di disagio per almeno sei anni, il tempo cioè della durata del suddetto contratto.

Sarebbe a mio avviso auspicabile che lei in prima persona, supportato dal volere dell'intero Consiglio Comunale, intervenisse presso la Regione, chiedendo di soprassedere a tale accordo o, in alternativa, consigliare di stipularlo per un periodo ridotto.

Questo mio sollecito trova ragione nel fatto che, con oggettiva probabilità, fra un anno o poco più, nel rispetto del principio della liberalizzazione, altre Società di trasporto, probabilmente straniere, entreranno nel “mercato” italiano, magari con offerte più allettanti per il nostro territorio.

Non essere legati ad un contratto pluriennale in quel momento, significherebbe mettere in competizione Ferrovie Italia con questi ulteriori pretendenti, con ovvio beneficio per l'intera Regione e, di riflesso, anche per la nostra città.

Se però la Regione volesse procedere assolutamente alla suddetta stipula, la invito ad avanzare la proposta, affinché se ne possa tenere in debito conto nell'atto in parola, che circolava negli ambienti politici alcuni mesi fa, ovvero il coinvolgimento della Spoletina Trasporti nella gestione dei servizi presso la nostra Stazione ferroviaria.

Con l'ormai certa costituzione della Holding Trasporti, esiste il pericolo che una parte del personale della Spoletina venga trasferito in altra sede regionale.

C'è poi da tener presente che, secondo le direttive del PUC, lo stabile e l'area di via Flaminia, dovrebbe diventare una piattaforma di smistamento merci per il loro successivo scarico nel centro storico.

Perché allora non trasferire i servizi amministrativi e gestionali della futura Holding nella struttura della Stazione, con il personale che, oltre alle mansioni proprie, potrebbe svolgere anche quelle legate alle esigenze del trasporto ferroviario?

Penso, ad esempio, alla emissione dei biglietti, al servizio informazioni, a quello delle prenotazioni, alla sorveglianza, etc.

Una sinergia che ridarrebbe in parte vitalità, prestigio e operatività alla nostra Stazione.

Ovviamente, se poi i treni non fermano a Spoleto, tutto si vanifica!

Sono comunque certo, signor Sindaco, che lei valuterà positivamente questa mia proposta che, al fine di renderla istituzionalmente ufficiale, ripresenterò nella prima seduta utile del Consiglio Comunale, auspicando la condivisione ed il sostegno dell'intero consesso.

(*) Consigliere Comunale Prima Spoleto


Condividi su:


ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_spoleto

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!