Spoleto, in Piazza del Comune L’UmbriaEnsemble omaggia il Progressive Rock - Tuttoggi

Spoleto, in Piazza del Comune L’UmbriaEnsemble omaggia il Progressive Rock

Redazione

Spoleto, in Piazza del Comune L’UmbriaEnsemble omaggia il Progressive Rock

Gio, 08/08/2013 - 16:12

Condividi su:


L’UmbriaEnsemble, nell’ambito di Spoleto d’Estate, kermesse estiva promossa dal Comune di Spoleto, Domenica 11 Agosto, dalle ore 19.15, è protagonista di un concerto- spettacolo che è stato già presentato con successo in Festival Rock e registrato in CD.

“Heaven”, questo il titolo del progetto presentato dagli artisti di UmbriaEnsemble (Angelo Cicillini, violino; Luca Ranieri, viola; M. Cecilia Berioli, violoncello; Graziano Brufani, Contrabbasso; Michele Rossetti, Pianoforte; arrangiamenti di Fabrizio Volpi) è un emozionante omaggio al “Rock Prog” ed alle sue intramontabili perle.

Il Rock Progressive, meglio conosciuto semplicemente come “Prog”, è un genere musicale che ha affascinato intere generazioni dalla fine dei ‘60 in su e che ha goduto, in particolare nell’ultimo decennio, di un rinnovato ed appassionato interesse dovuto alla qualità della sua ricerca stilistica, autonoma ed originale, che si colloca ai confini tra musica classica e rock puro. Quando il Prog apparve sulla scena europea si impose subito come una forma del tutto diversa da ciò che era stato ascoltato fino ad allora: composizioni eclettiche e complesse, nelle quali, alle formule ritmiche e melodiche tradizionali della musica rock, si fondono influenze sinfoniche e jazz condotte sino alla più pura sperimentazione. Il nome stesso dato a questa forma musicale indicava una fuga dagli schemi prestabiliti del rock e del pop, per raggiungere, “progredendo”, le ampiezze e le complessità sofisticate della musica classica e jazz. Un genere musicale, dunque, che rinuncia alle lusinghe delle categorie commerciali per scegliere l’originalità e la purezza linguistica.

In programma brani di John Cale, Rem, Tuxedomoon, The Troggs, Van Der Graaf Generator, Robert Wyatt, Penguin Cafè Orchestra, Nick Cave, David Byrne, Willy Deville, Working Week, Caravan, David Sylvian.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!