SPOLETO APPROVA IL BILANCIO. MA L’OPPOSIZIONE CHIEDE UNA VERIFICA - Tuttoggi

SPOLETO APPROVA IL BILANCIO. MA L’OPPOSIZIONE CHIEDE UNA VERIFICA

Redazione

SPOLETO APPROVA IL BILANCIO. MA L’OPPOSIZIONE CHIEDE UNA VERIFICA

Mer, 02/07/2008 - 19:05

Condividi su:


Il consiglio comunale di Spoleto ha licenziato poco fa, approvandolo, il bilancio consuntivo del 2007. La maggioranza, che contava le assenze di Alimenti, Brozzi e Lisci, ha quindi validato il bilancio municipale. Quindici i voti a favore, uno astenuto (Nardi della Lista civica per Mercatelli) e 11 contrari (assente il consigliere Hanke). L'opposizione, guidata dal capogruppo di An Giampiero Panfili, ha sollevato un'eccezione al voto del centrosinistra chiedendo al segretario municipale di verificare se i 15 voti risultino sufficienti a rendere valida la procedura del voto. Per la minoranza, infatti, il bilancio si sarebbe dovuto votare con la maggioranza più uno, ovvero con almeno 16 voti favorevoli.

Ma l'opposizione non ha mollato e ha contestato la votazione che si sarebbe dovuta fare sul bilancio sociale, che era stato discusso in I e IV commissione. Il vicedirettore generale, dottor Russo, presente in aula, ha riconosciuto alla minoranza le ragioni secondo le quali il bilancio sociale sarebbe dovuto essere discusso solo dalla III commissione. A questo punto il Presidente del Consiglio Vanni Castellana, che ha faticato non poco per mantenere l'ordine in aula, ha rinviato la seduta a data da destinarsi in attesa che la terza commissione appunto (sociale, sport etc.) esprima il proprio parere sul documento contabile.

Questo il documento invece inviato poco fa dall'ufficio stampa del Comune:

È stato approvato a maggioranza, nella seduta di mercoledì 2 luglio di Consiglio comunale, il conto consultivo 2007, rendiconto di gestione che riassume contabilmente l'attività annuale dell'ente, presentando i risultati finanziari, economici e patrimoniali conseguiti nell'esercizio trascorso. “Il documento che il consiglio è chiamato ad approvare”ha detto in apertura il Sindaco Brunini “non è soltanto un rendiconto gestionale ma è un prezioso strumento di giudizio, uno strumento che ci consente di leggere la complessità non solo dell'attività dell'Amministrazione ma la complessità della città. La trasparenza con cui sono stati redatti sia il conto consuntivo sia il bilancio sociale ci consegnano una serie di cifre e di dati oggettivi con cui si deve misurare per capire le caratteristiche e le criticità del nostro territorio, caratterizzato da un patrimonio che è difficile gestire al massimo delle sue potenzialità. Questi elementi ci offrono allora una cifra interpretativa per comprendere meglio i bisogni da soddisfare, le possibilità ancora da sviluppare, i miglioramenti da apportare”. Nei dettagli di rendicontazione finanziaria, nel documento si legge che il Comune di Spoleto, oltre a rispettare il Patto di Stabilità, ha chiuso il 2007 con un avanzo di amministrazione di 170mila euro; tale somma è stata destinata alla costituzione di un fondo svalutazione crediti. “Nella rendicontazione del 2007” ha spiegato il Direttore Generale Angelo Cerquiglini “si registra anche la rimozione di tutte le osservazioni economico-finanziarie fatte dalla direzione della Ragioneria Generale dello Stato di fatto stabilendo la regolarità contabile della gestione del Comune”. Entrando nel dettaglio del rendiconto finanziario si evidenzia come le spese inerenti al personale sono diminuite del 4% con una riduzione, rispetto al 2006, di circa 1 milione di euro; tale cifra è stata ridistribuita per il potenziamento e l'ottimizzazione agli altri servizi dell'ente. Per quanto riguarda le spese correnti le somme destinate alle varie attività del Comune sono state così ripartite: per i servizi sociali sono stati spesi circa 4milione e 6mila euro, per la cultura e i beni culturali 2 milioni e 6mila, per polizia municipale e la sicurezza 1milione e 900mila, 5miloni e 800mila euro stati messi a disposizione per l'ambiente. Rispetto al precedente rendiconto sono state mantenute inalterate le imposte e tariffe. Sul fronte degli investimenti gli impegni assunti nel 2007 ammontano a circa 60milioni di euro suddivisi tra territorio e ambiente (52 milioni), viabilità (circa 3 milioni di euro) e altri servizi (2 milioni e 700mila euro). Nell'ottica della trasparenza verso i cittadini è stato predisposto anche il bilancio sociale 2007, documento con cui l'amministrazione rende contro delle scelte, delle attività, dei risultati e dell'impegno di risorse per consentire ai cittadini di valutare la coerenza tra gli obiettivi programmati, i risultati raggiunti e gli effetti sociali ed ambientali prodotti. Si tratta in sostanza di uno strumento di comunicazione dedicato in particolar modo al cittadino che intende fornire un quadro sintetico, chiaro e trasparente delle varie attività dell'Ente. Già pubblicato nell'edizione 2006, il bilancio sociale relativo al 2007 è stato redatto, condividendo il suo piano metodologico insieme ai portatori di interesse della città, per fornire un resoconto organico delle varie azioni dell'amministrazione comunale per consentire a tutte le categorie economiche e sociali della città di cogliere il livello di risposta ai bisogni, valutando le strategie messe in atto dall'Amministrazione e la loro ricaduta nella vita della città di Spoleto.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!