Scuola calcio Don Bosco, nuovo campo e un rapporto più stretto col Milan

Scuola calcio Don Bosco, nuovo campo e un rapporto più stretto col Milan

Tecnici e preparatori rossoneri verranno periodicamente a Perugia per seguire i circa 270 ragazzi iscritti


share

Si stringe il rapporto di collaborazione tra la Polisportiva giovanile salesiana Don Bosco di Perugia e l’Ac Milan. La scuola calcio perugina, attiva da 17 anni diventa a tutti gli effetti un’affiliata del Milan, che ogni settimana manderà propri tecnici ed osservatori per seguire i circa 270 ragazzi che attualmente sono iscritti alla Polisportiva Don Bosco, sia nella palestra, sia nel nuovo campo sportivo che verrà inaugurato venerdì.

Un accordo, quello con il Milan, avviato già da qualche mese, ma che si rafforza anche sulla spinta del Sinodo dei vescovi incentrato sui giovani, nel quale si invita la Chiesa a riscoprire proprio la funzione sociale e di aggregazione dello sport.

Alla cerimonia per l’inaugurazione del nuovo campo da calcio della Polisportiva Don Bosco parteciperà anche don Stefano Aspettati, che guida a Circoscrizione Salesiana Italia Centrale (ICC).

La Polisportiva Giovanile Salesiana (P.G.S.) Don Bosco, tra le più antiche associazione sportive di Perugia, nasce nel 1923 con la denominazione di Unione Sportiva Don Bosco e sede presso Porta Sant’Angelo. Trasferitasi negli anni cinquanta nell’attuale sede, la P.G.S. Don Bosco offre ai giovani della città un’ampissima varietà di discipline sportive (Calcio, Basket, Ginnastica e Pallavolo) per tutte le età.

La P.G.S. conta circa 300 atleti, di cui circa 270 tesserati per la Scuola calcio,  con 16 squadre seguite da circa 20 allenatori, un direttore tecnico, 2 coordinatori tecnici, 2 responsabili organizzativi, un preparatore motorio/coordinativo e un maestro della tecnica. A queste figure tecniche si affiancheranno periodicamente quelle messe a disposizione dall’Ac Milan.

 

share

Commenti

Stampa