Ripartenza scuole, banchi in arrivo e lavori di ristrutturazione al via

Ripartenza scuole, banchi in arrivo e lavori di ristrutturazione al via

Redazione

Ripartenza scuole, banchi in arrivo e lavori di ristrutturazione al via

Il bilancio dell'assessore De Bonis sul fronte Scuole e politiche giovanili
Mar, 21/07/2020 - 16:17

Condividi su:


Ripartenza scuole, banchi in arrivo e lavori di ristrutturazione al via

La ripartenza delle scuole è “una sfida“, che va dall’acquisto dei banchi adeguati alla predisposizione degli spazi attraverso lavori di ristrutturazione. L’assessore Paola De Bonis e il sindaco Stefano Zuccarini seguono la ripartenza e hanno fatto il punto in una conferenza stampa in cui hanno tracciato il bilancio dell’anno trascorso sul fronte delle deleghe alla Scuola, Alta formazione, Politiche giovanili, Pari opportunità, Memoria e Cooperazione internazionale. Una conferenza servita anche per ringraziare lo staff degli uffici.

I fondi arrivati e l’incertezza

Il Comune ha ottenuto 310mila euro da un bando Pon per l’acquisto dei banchi, che dovrebbero però essere acquistati dalla Protezione civile. La somma andrà così impiegata per lavori di piccola manutenzione, che serviranno per rendere vivibili e fruibili, in linea con le disposizioni anticovid.

I numeri del Centro antiviolenza

Entrando sui tanti altri progetti, i numeri del Centro Antiviolenza, che presto andrà in via dei Molini. Al 30 giugno i primi accessi sono stati di 17 donne, erano 12 al 31 marzo. Così 84 gli utenti totali per lo sportello. 80 i colloqui totali, 58 fino a marzo. Tanti i laboratori messi in campo per i giovani, degna di nota anche la piattaforma di sostegno alla genitorialità e il progetto, realizzato con l’assessore Coretorelli, “Nonni siamo con voi“.

Le educatrici e le mense

Con le educatrici ci sono i “Diari della quarantena”, al via Centri estivi in collaborazione con Cesaro, Cetorelli e Barili in format anche gratuiti per chi è affetto da disturbi di spettro autistico. Ripreso l’appuntamento del “Ti leggo una storia il martedì”. In corso lo svolgimento il concorso per 3 posti di educatrici. 30mila euro erogati ai nidi privati. Attenzione all’Ecologia e alla Memoria. Ma attenzione anche al “borsellino elettronico” per la prenotazione della mensa e la gestione economica, come fosse una carta ricaricabile. Un modo per combattere i furbetti.

Il sindaco Zuccarini

Era giusto che si sapesse lo straordinario lavoro dell’assessore e del personale – ha detto Zuccarini – Argomenti forse passati sotto traccia ma con risultati dettati dal grande lavoro ed è giusto che queste cose si sappiano. Il covid ha distrutto la programmazione e gli effetti del covid non sono terminati ma la struttura che ha lavorato in maniera egregia“. Quindi un attacco al passato: “Abbiamo ereditato un comune con Windows XP e ora parliamo di borsellino elettronico. Sacrosanto ma la domanda è: perché non si è fatto in passato? Ci sarà una netta inversione di tendenza“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!