Rimpasto di Giunta a Terni, Forza Italia all’attacco

Rimpasto di Giunta a Terni, Forza Italia all’attacco

Il coordinamento locale di Forza Italia “Il metodo e il merito delle scelte fatte risultano piegati ad esigenze di pseudo equilibri interni che nulla hanno a che fare con le esigenze della città”

share

Maggioranza spaccata dopo il rimpasto di Giunta messo in atto sabato dal sindaco di Terni Leonardo Latini. A “stigmatizzare duramente quanto avvenuto al Comune di Terni” è il coordinamento locale di Forza Italia.

“Il rimpasto in seno alla giunta, operato unilateralmente dal Sindaco, – evidenziano gli azzurri – appare come l’ennesimo pannicello caldo a fronte di una guerra quotidiana e intestina al partito di maggioranza relativa, la Lega. Il metodo e il merito delle scelte fatte risultano piegati ad esigenze di pseudo equilibri interni che nulla hanno a che fare con le esigenze della città.

La responsabilità di Forza Italia è presente, ma non si può dare sempre per scontata. Nel riaffermare il pieno apprezzamento nei confronti dell’attività svolta dai propri rappresentanti all’interno della Giunta, Forza Italia annuncia la convocazione nei prossimi giorni di una riunione straordinaria del Direttivo provinciale, allargata al Coordinamento regionale del partito, per una valutazione politica della vicenda e per le decisioni conseguenti“.


Caos Palazzo Spada, ‘Lady Lega’ detta legge | Fiorini “Chi governa Terni? Saltamartini torni a casa”


Intanto anche il coordinatore provinciale FI Giovani Terni, Daniele Marcelli, interviene sul rimpasto, ma soprattutto sulle dimissioni dell’assessore Sonia Bertocco. “Apprendiamo con molta tristezza – dice – la conclusione anticipata dell’esperienza dell’assessore Sonia Bertocco all’interno della giunta comunale di Terni. Sonia si è sempre contraddistinta per la sua professionalità, preparazione e determinazione con cui a svolto il suo ruolo, mettendosi al servizio di Terni e dei ternani, e raggiungendo in un solo anno grandissimi risultati. Vogliamo ringraziarla per il suo prezioso lavoro, culminato con l’efficientamento della macchina comunale attraverso un nuovo modello organizzativo che permetterà all’ente di affrontare in modo più efficace e più efficiente tutte le sfide che si presenteranno in futuro”. 

share

Commenti

Stampa