Recovery fund, le richieste di Foligno: nuovo volto del Blasone e Vision

Recovery fund, ecco le richieste di Foligno: ok a Parco delle Scienze e ristrutturazione del Blasone

Redazione

Recovery fund, ecco le richieste di Foligno: ok a Parco delle Scienze e ristrutturazione del Blasone

Mer, 07/04/2021 - 16:26

Condividi su:


Ieri cinque ore di consiglio comunale

Oltre cinque ore di dibattito in consiglio comunale sul Recovery fund, il programma europeo da 209 miliardi per la ripartenza post pandemia. Nessun accordo, alla fine, tra maggioranza e opposizione su un documento unitario.

Recovery fund, consiglio comunale sui progetti di rilancio 

Vision e il ‘Nuovo teatro della Quintana’

Il sindaco ha già consegnato alla presidente Tesei le proprie proposte. Dai musei sospesi al centro del mondo, passando per Foligno città che pedala, o il ‘Nuovo teatro della giostra della Quintana’. E poi Vision, il Parco delle Scienze e delle Arti. Per l’ambiente ci sono azioni per la conservazione delle specie a Colfiorito, la ristrutturazione e il miglioramento del Centro di raccolta di via Campagnola, la sostituzione di generatori di calore con elevate emissioni e ecoisole automatizzate. Progetti più scuola per tutti, Outdoor education e progetto D.O.R.A. per la Didattica di orientamento attivo.

Turismo e Urbanistica

Sul turismo un ‘Viaggio in realtà virtuale a portata di smartphone’, percorsi ‘Tra le vie dell’acqua’, dal centro lungo l’asse sul fiume Menotre tra Pale, Rasiglia fino a Colfiorito. Per il sociale interventi su disabilità, minori, famiglie e politiche abitative. Per l’urbanistica collegamento via Roma – via Intermezzi, opere sostitutive del passaggio a livello di via Mameli, via Spineto e località Capannaccio. Pista ciclabile dal parcheggio del Plateatico alla chiesa di Sant’Isidoro.

Nuove scuole

Per gli interventi strutturali: interventi di miglioramento dell’offerta ricreativa di un’area della zona denominata Agorà, collegamento delle zone periferiche e rurali al Centro. Riqualificazione, ristrutturazione ed efficientemente energetico dello stadio Enzo Blasone per ottimizzare spazi, efficientemente impianti e creazione di spazi a servizi di attività aggregative delle associazioni. Intervento propedeutico alla realizzazione del plesso scolastico denominato Santa Caterina, al Foro Boario. Nuovo plesso scolastico di Belfiore, nuova scuola secondaria Gentile da Foligno e relativa palestra. Nuova palestra scolastica al Plateatico, nuova scuola primaria di San Giovanni Profiamma, nuova scuola dell’infanzia a Maceratola.

Il dibattito

Partito nel migliore dei modi, il dibattito si è incagliato dopo qualche ora, a suon di stop and go. Veramente tante le pause e le sospensioni, con l’obiettivo dichiarato di redigere un atto unitario partendo dalla base di partenza della mozione presentata dal centrosinistra.

La mozione del centrosinistra

Nello specifico, le richieste nella mozione del centrosinistra erano: potenziamento dell’ospedale unico della Valle Umbra articolato nei due poli di Foligno e Spoleto; Rafforzamento della medicina territoriale con la telemedicina. Telemedicina anche a servizio di piccoli presidi ospedalieri del territorio. Telemedicina a servizio della casa della salute – tecnologia e strutture attraverso le quali potenziare la prevenzione e diagnostica diffusa. Assistenza all’anziano: riqualificare o ricostruire la struttura Onpi guardando al modello emergente del co-housing.

Per le infrastrutture

Raddoppio della Orte-Falconara sul tracciato esistente. Collegamento veloce di Foligno con Perugia e Terentola. Valorizzare l’asse mobilità sostenibile-turismo-cultura-ambiente: Ampliamento dei percorsi di trekking cicloturistici: ciclovia sulla SS77, potenziamento del turismo slow per rilanciare il settore della somministrazione. Potenziare i piccoli negozi del centro e dei borghi. Valorizzare il turismo religioso.Bicipolitana – potenziare e sviluppare le piste ciclabili e l’utilizzo virtuoso della bicicletta Realizzazione di impianti e strutture nelle zone ad alta attrattività turistica (ad esempio la palude di Colfiorito, Rasiglia, Pale, l’Altolina, il percorso ed il sistema delle torri e rocche). Piano scuola che includa adeguamento e realizzazione di nuove strutture, impianti sportivi (fra i quali una nuova piscina coperta), polo sportivo per attività outdoor, spazi di aggregazione culturali, spazi urbani fruibili per attività ludico-educative all’aperto. Ampliare l’offerta formativa con spazi creativi nuovi ottenuti anche rendendo fruibili spazi esistenti inutilizzati.
Potenziamento della scuola tecnica ITS.
Sostegno e potenziamento dei nidi.

Smart city

Rafforzare il rapporto con l’Università puntando al potenziamento dei corsi universitari nella sede di Foligno anche attraverso il consolidamento del Centro Studi e del Laboratorio per le smart city. Realizzazione del parco delle scienze e delle arti Vision come attrattore culturale principale per lo sviluppo del territorio. Il parco tematico va realizzato nell’area dell’ex Zuccherificio creando un collegamento diretto con il centro sul quale costruire un progetto specifico di “centro commerciale all’aperto”. Deve comprendere sia la parte scientifica sia nuovi spazi per l’arte-musica-spettacolo. Realizzazione della casa delle associazioni – spazio fisico ed ampio che risolva per sempre le tante esigenze dell’associazionismo cittadino. Spazio da dotare con servizi, spazi comuni, sale polivalenti, sale per prove teatrali. Riqualifica delle aree industriali a ridosso della città ripensando gli spazi con interventi di riqualificazione energetica. Riqualificazione energetica per gli edifici scolastici, edifici pubblici, impianti sportivi. Riqualifica ed apertura degli spazi pubblici verdi già disponibili da far gestire ad associazioni-centri impegnati nel sociale. Realizzazione di un grande parco pubblico.
Ripensare e potenziare il mercato delle eccellenze del territorio.Potenziare il progetto di “città intelligente” che attraverso la gestione dei dati combina le esigenze dei cittadini con l’offerta di servizi. Interventi di digitalizzazione per favorire nuove frontiere della fruizione per archivi, biblioteche, musei e luoghi della cultura. Digitalizzazione per sviluppare il turismo puntando a piattaforme che da un lato permettano la vendita diretta dei servizi e dall’altro arricchiscano le esperienze dei visitatori. Potenziamento dell’incubatore di Foligno con il rafforzamento di servizi e la strutturazione di una comunity per start-up con particolare attenzione allo sviluppo del business della green economy.

La rottura del dialogo

Dalla mozione, il centrodestra ha voluto inserire degli emendamenti, non inserendo però le proposte del centrosinistra, come allegate. E da qui la rottura. I gruppi ricorda la richiesta del consiglio sul Recovery il 5 marzo.
“Il Consiglio è stato fissato il 6 aprile (un mese dopo la richiesta), dalla maggioranza non è stata concessa la forma aperta del Consiglio e quindi è stato di fatto negato l’intervento diretto di associazioni, categorie e cittadini.
Tutte le forze di centrosinistra hanno organizzato per il 27 marzo scorso un evento di condivisione e partecipazione online con tante associazioni di categoria, culturali, economiche, sociali, ambientali, mondo della scuola. Dalle loro proposte, che si sono unite alle elaborazioni programmatiche e alla visione del centrosinistra, è derivata una mozione urgente che i gruppi consiliari di centrosinistra hanno presentato nel Consiglio del 6 aprile
“.

“Cancellate le proposte sulla sanità”

Dopo che il Sindaco ha affermato in premessa che era pronto ad accogliere la mozione, semmai con qualche minimo emendamento, la maggioranza ha chiesto una sospensione e dopo aver tentato di rimandare la mozione ad un successivo incontro tra capigruppo e giunta, ha di fatto voluto insabbiare le proposte dettagliate del centrosinistra, frutto della partecipazione con ampie componenti della città. Cancellate ad esempio tutte le proposte sulla sanitá come il potenziamento dell’ospedale unico della Valle Umbra articolato nei due poli di Foligno e Spoleto; l’implementazione della telemedicina territoriale al fine di potenziare la prevenzione e diagnostica diffusa; l’assistenza all’anziano: riqualificare o ricostruire la struttura Onpi, guardando anche al modello emergente del co-housing. Oppure sullo sport, cultura e formazione:
cancellati dalla maggioranza il progetto di una nuova piscina coperta e vari impianti sportivi; il potenziamento dei corsi universitari e il consolidamento del Centro Studi e del laboratorio per le smart city; il sostegno e potenziamento degli asili nido comunali e privati; la realizzazione della casa delle associazioni.

“Due anni di immobilismo”

Anche sul progetto Vision sbiandierato dal Sindaco, ricordiamo che era una idea maturata e sostenuta già dal 2015, opera da realizzare nello spazio dell’ex Zuccherificio e che ora con i fondi del recovery potrebbe diventare realtà; abbiamo ora proposto la realizzazione del parco delle scienze e delle arti Vision che preveda anche nuovi spazi per l’arte-musica-spettacolo, un centro attrattivo anche a livello turistico, oltre che scientifico e culturale. Sulla mobilità sostenibile e transizione ecologica altre idee eliminate, ma ormai sono quasi 2 anni che assistiamo all’arroganza e all’ autoreferenzialità della Giunta Zuccarini che giace nell’ immobilismo, due anni di proposte per la cittá che costantemente avanziamo e che ripetutamente vengono bocciate senza nessun confronto. Tutto ciò è grave di per sè, ma ancor più grave in un momento in cui l’unità deve essere il valore della politica, per uscire da questa drammatica crisi sanitaria e socio-economica”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!