Progetto "Casa del Talento", al via fundraising per avviare i giovani al mondo del lavoro - Tuttoggi

Progetto “Casa del Talento”, al via fundraising per avviare i giovani al mondo del lavoro

Redazione

Progetto “Casa del Talento”, al via fundraising per avviare i giovani al mondo del lavoro

L'accademia per talentuosi di tutta Italia avrà sede ad Umbertide, ecco cosa prevede l'idea di Michael Zurino
Gio, 10/10/2019 - 09:06

Condividi su:


Progetto “Casa del Talento”, al via fundraising per avviare i giovani al mondo del lavoro

Si chiama “La Casa del Talento 2020” ed è un progetto di formazione professionale, promosso da Michael Zurino, direttore di Artist Academy (www.artistacademy.eu), che nasce con l’obiettivo di concretizzare sogni e aspirazioni di giovani talenti i quali, in questa sorta di “accademia”, potranno trovare una vera e seria opportunità di crescita ed una più chiara visione del proprio futuro lavorativo.

La sede della sarà ad Umbertide. L’arrivo in città di tanti studenti provenienti da ogni città d’Italia avrà oltretutto una ricaduta positiva per le realtà ricettive e per tutto il turismo locale. L’anno accademico partirà a gennaio per concludersi ad ottobre 2020, e prevede due sessioni di Corsi Specialistici ed una Master Class conclusiva, ma comunque facoltativa, per acquisire gli strumenti operativi su come avviare un’attività o un’impresa, comunicare attraverso tutti i mezzi dell’era digitale e scoprire ed evidenziare le motivazioni e le skills personali.

Tre le caratteristiche principali della “Casa del Talento 2020” vi sono:

  1. Accessibilità ai corsi – L’intento è di rendere i corsi gratuiti, questo per favorire al massimo la partecipazione da parte degli studenti. La fascia di età prevista è dai 16 ai 40 anni;
  2. Offerta Formativa – La scelta dei corsi in programma nasce da un’attenta analisi degli attuali orientamenti del mondo del lavoro e sono state scelte 11 figure professionali per le quali verranno avviati altrettanti corsi di formazione: barman, make-up artist, cake designer, fotografo, videomaker, pizzaiolo, animatore turistico, sommelier, e-commerce e social media manager, europrogettazione, professione “green”
  3. Qualità della formazione – Verranno invitati come relatori i migliori professionisti italiani che offriranno agli allievi la loro esperienza ed un livello di insegnamento di alto profilo.

La prima proposta di anno accademico 2020 partirà con la volontà di garantire continuità e sostenibilità al progetto attraverso il coinvolgimento delle aziende che operano nei diversi ambiti di formazione previsti. Tutto questo sarà realizzabile anche grazie al sostegno di chi condividerà questo progetto e contribuirà alla sua realizzazione. Ci sono diverse possibilità per contribuire ed abbiamo previsto delle ricompense che ancora una volta sono in linea con la filosofia del progetto: ci sono alcuni prodotti realizzati dalla Cooperativa Re.Leg.Art. Onlus di Perugia (www.relegart.it) e prodotti da Altona Società Agricola di Umbertide che si caratterizza per l’utilizzo di prodotti naturali e a Km 0. Qui il link per sostenere il progetto attraverso un fundraising.


Condividi su:


Aggiungi un commento