Polizia stronca giro di spaccio tra Assisi, Cannara e Bastia Umbra | Arrestato lo spacciatore

Polizia stronca giro di spaccio tra Assisi, Cannara e Bastia Umbra | Arrestato lo spacciatore

L’indagine ha preso il via dopo che un cliente del pusher, uno straniero irregolare sul territorio, era stato ricoverato in stato di evidente alterazione

share

Grazie ad un’articolata attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia e portata avanti dai poliziotti del Commissariato P.S. di Assisi, è stato possibile stroncare un importante giro di droga sulla piazza di Assisi, Cannara e Bastia Umbra.

L’attività nasce a seguito di un intervento della Squadra Volante a Bastia Umbra per un presunto furto in atto presso l’abitazione di residenza del richiedente, un 37enne, originario di Foligno, con precedenti di polizia per droga.

Giunti sul posto, gli agenti invece del ladro hanno trovato l’uomo in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di stupefacenti, tanto da dover essere accompagnato presso il locale ospedale per le cure del caso.

A seguito di questo intervento, gli uomini dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato P.S. Assisi hanno iniziato un’articolata attività info-investigativa, grazie alla quale è stato possibile risalire all’individuazione della persona che aveva rifornito di droga il 37enne.

Si trattava di un 27enne, di origini albanesi, senza alcuna occupazione lavorativa, domiciliato a Collestrada e irregolare sul territorio nazionale.

Dalle attività d’indagine è emerso che lo spacciatore aveva ripetutamente rifornito numerosi clienti, a dimostrazione dell’ampia disponibilità di sostanza stupefacente che il 27enne era in grado di fornire.

Sulla base del quadro indiziario fornito, il magistrato titolare del fascicolo ha formulato la richiesta di misura cautelare al GIP presso il Tribunale di Perugia, il quale ha emesso a carico del 27enne un provvedimento di custodia cautelare in carcere, che è stato eseguito dagli uomini del Commissariato P.S. di Assisi.

 

share

Commenti

Stampa