Polfer, il lavoro della Polizia tra controlli, furti di rame e pittori di murales - Tuttoggi

Polfer, il lavoro della Polizia tra controlli, furti di rame e pittori di murales

Redazione

Polfer, il lavoro della Polizia tra controlli, furti di rame e pittori di murales

Identificate 1000 persone, scortati 160 treni, 16 minori scomparsi riaffidati a genitori e Comunità
Sab, 25/06/2016 - 13:21

Condividi su:


Gli agenti della Polfer di Foligno e Perugia non si fermano nei loro controlli e nelle loro operazioni di monitoraggio del territorio. Necessario, per gli agenti coordinati dalla Questura e su indicazione ministeriale, rendere più sicure le stazioni, in modo da garantire anche la tranquillità a viaggiatori e pendolari. Dall’inizio del 2016, sono state controllate e identificate 1000 persone, scortati 160 treni. 80 le pattuglie, con uomini impiegati anche a bordo treno che, in quest’ultimo caso, hanno identificato 300 persone, tra utenti e viaggiatori. I particolari del bilancio dell’attività della Polfer per il 2016 sono stati illustrati dal Comandante Alessandro D’Antoni nel corso di una conferenza stampa svoltasi questa mattina a Foligno.

Per quanto riguarda l’attività di Polizia Giudiziaria, sono stati perseguiti e individuati, con relative denunce, 25 reati, per i quali è stata arrestata una persona e sono state 20 le persone deferite all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà. Alcune persone sono state poi segnalate e proposte per misure di prevenzione e di sicurezza personali. 16 i minori rintracciati, dei quali era stata denunciata la scomparsa. Alcuni di loro si erano allontanati dalle Comunità. Tutti e 16 sono stati riaffidati ai genitori o alle strutture competenti.

Oltre alla prevenzione dei reati, importanti e da segnalare sono anche alcune operazioni di repressione dei reati. Tra le più significative: sono state 10 le persone denunciate per un’aggressione a Capo Treno. Imponente l’operazione Bad Boys, nella quale sono stati 80 i minori identificati e 5 i denunciati per spaccio di droga, lesioni personali, violenza, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale. 1 la persona arrestata per tentato furto e ricettazione di rame ferroviario: il materiale è stato recuperato a seguito dell’operazione denominata ‘Asparagus‘. Altre 5 persone, nel corso dell’operazione ‘Safe Train, sono state denunciate per spaccio di droga a bordo treno ed aggressioni a personale di bordo nella tratta Foligno – Perugia. 15 le contravvenzioni elevate a persone sorprese mentre dipingevano dei murales su muri e strutture della ferrovia. Una infine la persona sanzionata per atti osceni presso lo scalo di Foligno.

L’intera attività è stata coordinata dal Compartimento Polizia Ferroviaria Marche-Umbria-Abruzzo con sede ad Ancona e diretto dal Primo Dirigente Filippo Materi.

Immagine di repertorio

©Riproduzione riservata

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!