Pfizer al posto di AstraZeneca contro la paura del vaccino Covid | E dal 16 arriva Johnson & Johnson

Pfizer al posto di AstraZeneca contro la paura del vaccino Covid | E dal 16 arriva Johnson & Johnson

Redazione

Pfizer al posto di AstraZeneca contro la paura del vaccino Covid | E dal 16 arriva Johnson & Johnson

Ven, 09/04/2021 - 09:20

Condividi su:


Pfizer al posto di AstraZeneca contro la paura del vaccino Covid | E dal 16 arriva Johnson & Johnson

Superate le 5 mila disdette per le prenotazioni con AstraZeneca, che sarà usato per i richiami di insegnanti e forze dell'ordine a maggio

Gli umbri sotto i 60 anni che hanno la vaccinazione già prenotata con AstraZeneca nelle giornate di oggi (venerdì) e sabato riceveranno il farmaco Pfizer. E questo in attesa di ulteriori disposizioni nazionali, dopo la circolare ministeriale inviata alle Regioni che al momento consiglia la somministrazione del vaccino anglo-svedese per le persone al di sopra dei 60 anni per eliminare i sia pur remoti rischi di trombosi.

AstraZeneca, più di 5 mila disdette

La decisione è stata comunicata dall’assessore alla Salute della Regione Umbria, Luca Coletto, per fermare le numerose defezioni di persone che hanno deciso di disdire la prenotazione con AstraZeneca. “Negli ultimi giorni, a partire da lunedì – informa l’assessore – mediamente le persone che hanno disdetto la prenotazione per la somministrazione del vaccino AstraZeneca sono mille al giorno. Ad oggi, abbiamo superato le 5 mila disdette e gli operatori del Nus, che ricevono solitamente intorno alle 4 mila chiamate quotidiane, si sono trovati a gestire in questa settimana circa 22 mila telefonate per ogni giornata, con richiesta di chiarimenti”.

Pfizer al posto di AstraZeneca

“Invitiamo i cittadini prenotati nelle prossime giornate quindi – ha aggiunto Coletto – a non disdire la prenotazione perché le vaccinazioni proseguiranno, intanto venerdì e sabato, con il vaccino Pfizer per tutti i soggetti che non hanno superato i 60 anni, con l’auspicio che, già nelle prossime ore, arrivino disposizioni chiare e rassicuranti per chi dovrà vaccinarsi con questa tipologia di vaccino”.

I richiami con AstraZeneca

Per coloro (principalmente forze dell’ordine e personale scolastico) che nel mese di maggio sono attese per il richiamo del vaccino AstraZeneca, non ci sarà un cambio del farmaco. L’Aifa ha infatti verificato che i possibili effetti collaterali si presenterebbero soltanto al momento dell’inoculazione della prima dose.

Arriva Johnson & Johnson

Da metà aprile sono attese in Umbria le prima dosi del nuovo vaccino, quello di Johnson & Johnson, batteriovirale, che ha il vantaggio di non dover essere conservato a basse temperature e non richiede richiamo. Vaccino che potrà essere somministrato anche nelle farmacie, con le quali è in dirittura d’arrivo l’accordo con la Regione.

In Umbria tra il 16 e il 20 aprile ne sono attese 2.550 dosi.

Vaccino anti Covid, così il piano
delle forniture in Umbria

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!