Perugia 1416, la golosa sfida per il dolce di Braccio Fortebracci

Perugia 1416, la golosa sfida per il dolce di Braccio Fortebracci

Un concorso gastronomico per scegliere la migliore ricetta del sapore di un tempo


share

“Perugia1416” lancia una golosa disfida per coniare un dolce dedicato a Braccio Fortebracci. In collaborazione con l’Università dei Sapori e l’Università degli Studi di Perugia, l’associazione ha istituito un concorso gastronomico per scegliere la migliore ricetta, una torta che forni e pasticcerie del perugino potranno produrre e vendere in concomitanza della manifestazione che si terrà a Perugia l’11 e il 12 giugno.

L’obiettivo del bando (reperibile sul sito www.perugia1416.com) è quello di spronare i concorrenti nell’attività di ricerca, nello studio e nell’approfondimento di quelli che erano gli ingredienti del tempo, così da creare una “torta”, nel senso quattrocentesco del termine. “La magica alchimia di un dolce, diventa un goloso collante tra la città e il suo contado – spiega Marilena Badolato, esperta di cibo e arte culinaria, referente del progetto per i cinque Rioni di Perugia, sotto l’egida di Perugia 1416 – promuove la conoscenza identitaria del territorio di appartenenza e nello stesso tempo stimola la creatività fornendo ai concorrenti una tematica alla quale attenersi”.

I partecipanti al concorso potranno ispirarsi liberamente alla cucina dell’epoca per coniare una ricetta alimentare dolce attraverso originali, personali e creative interpretazioni, ma con le necessarie limitazioni storiche collegate agli ingredienti esistenti allora. Per ideare la torta, che dovrà necessariamente essere del tipo non immediatamente deperibile (no pasticceria fresca, da frigo), i concorrenti potranno, come utile riferimento al gusto, agli ingredienti e alle tecniche di preparazione, far riferimento, ad esempio, al cap. IV “Per far ogni ragion torte” dell’opera quattrocentesca Libro De Arte Coquinaria di Maestro Martino, facilmente consultabile nei siti internet. Una copia cartacea del testo può essere reperita anche presso la segreteria di Palazzo della Penna.

Una ghiotta sfida aperta tutti (professionisti e non), che dovrà passare il vaglio della giuria di esperti, nominati per l’occasione. Superare quindi i criteri selezionati che concorrono a formare il punteggio finale, come aderenza storica degli ingredienti utilizzati, presentazione, degustazione armonica e intensità della percezione, tradizione e innovazione, criteri di salubrità e appetibilità, facile fruizione e commercializzazione, rapporto food cost (costo del dolce).

La candidatura, da inviare entro e non oltre il 20 maggio, corredata di tutti gli allegati previsti nel bando, si effettua sottoscrivendo e consegnando i documenti necessari alla segreteria dell’Assessorato Cultura, Turismo e Università Comune di Perugia – Palazzo della Penna, Via Podiani 11 (2° piano), Perugia, oppure via mail all’indirizzo di posta elettronica  perugia1416@gmail.com (info 075/5772830). La Giuria stessa, che si riserva la preselezione delle proposte finaliste (massimo dieci), decreterà la ricetta vincitrice con l’assaggio del dolce durante una cerimonia pubblica, che si terrà a Perugia il 3 giugno, in luogo da destinarsi. I finalisti riceveranno un attestato di partecipazione, il vincitore assoluto avrà in premio un piatto decorato a mano a ricordo della manifestazione “Perugia 1416”, edizione 2016.

share

Commenti

Stampa