Per la prima volta a Città di Castello il Congresso di Autunno dei Lions del Distretto 108L / Attesi 400 delegati dal Lazio, Sardegna e Umbria

Per la prima volta a Città di Castello il Congresso di Autunno dei Lions del Distretto 108L / Attesi 400 delegati dal Lazio, Sardegna e Umbria

share

Per la prima volta il Congresso di Autunno dei Lions del distretto 108L si terrà a Città di Castello, dal 22 al 24 novembre. Sono attesi almeno 400 delegati in rappresentanza dei 131 Club del Lazio, della Sardegna e dell'Umbria. Quasi 700 persone, se si considerano anche gli accompagnatori, affolleranno per tre giorni il centro tifernate. Un incontro all'insegna della concretezza e della solidarietà. La giornata di sabato 23, in particolare, sarà dedicata all'approfondimento del tema del lavoro, delle nuove povertà e della crisi profonda che ancora attanaglia i giovani e le imprese. L'Auditorium Sant’Antonio, appositamente attrezzato per l'occasione, ospiterà i lavori che saranno ufficialmente introdotti da Maria Antonietta Lamberti, governatore del distretto 108L.

Alessio Dorelli, presidente del Lions Club Città di Castello, il terzo come numero di soci all'interno del Distretto 108L, spiega: “Il senso profondo dell'importante appuntamento che abbiamo l'onore di ospitare è nel titolo stesso che abbiamo dato al Congresso: “Strategie economiche e sociali per il futuro dei giovani e degli imprenditori”. Vogliamo dare un messaggio forte, onorando il motto “We serve” che contraddistingue i 46mila clubs dei Lions sparsi in 207 paesi del mondo. E vogliamo farlo mettendo in campo, i saperi, l'esperienza e la professionalità dei nostri soci”.

Molte e qualificate le relazioni che saranno dedicate alla “emergenza lavoro”. Al Congresso interverrà anche l'assessore regionale all'Agricoltura Fernanda Cecchini. E' prevista anche una tavola rotonda interattiva, coordinata dal giornalista Rai Giuliano Santus, alla quale parteciperanno Tommaso Sediari, professore ordinario presso la facoltà di Economia dell'Uninersità di Perugia, Guido Cogotti, tesoriere distrettuale dei Lions, il presidente di Sviluppumbria Gabrio Renzacci, l'esperto di fondi strutturali Marco Fadda, il Past Governatore Francesco Migliorini e Pierluigi Daddi, professore ordinario di Economia all'Università di Perugia.

L'iniziativa voluta dal governatore Maria Antonietta Lamberti non sarà incentrata verso una mera raccolta di fondi ma punterà ad una solidarietà attiva, innervata da tutta una serie di iniziative centrate su strumenti operativi e finanziari per sostenere l'occupazione. Come il progetto legato al microcredito: una forma di sostegno non assistenzialista, per favorire progetti di micro imprenditorialità sostenibili e riproducibili, in grado di creare nuovi posti di lavoro, attraverso convenzioni con il sistema bancario. Lo scopo è quello di facilitare l'erogazione di piccoli prestiti a favore di imprenditori e giovani meritevoli che ora hanno grandi difficoltà ad ottenere credito dalle banche tradizionali perché non sono in grado di offrire garanzie reali.

Il governatore Maria Antonietta Lamberti ha già riconfermato, anche per il 2014, il progetto “Futura Lions”, un service riservato ai giovani laureati finalizzato a facilitare l'inserimento nel mondo del lavoro. L'iniziativa, organizzata per la prima volta nell'anno lionistico 2012-2013, ha coinvolto aziende manifatturiere nazionali e di servizi operanti in Umbria, che hanno offerto stages formativi a studenti meritevoli. Una collaborazione stretta tra l'università e le imprese alla quale, nel corso del 2012 e del 2013 hanno aderito importanti aziende regionali come la Sunerg Solar di Città di Castello, la Italeaf S.p.A di Nera Montoro, la Banca popolare di Spoleto, la Fomap di Assisi, la Brunello Cucinelli di Solomeo, la Fratelli Buini Legnami di S. Maria degli Angeli e la Umbria Group di Foligno.

Il concorso verrà replicato il prossimo anno in un'area più vasta, coinvolgendo anche i club Lions del Lazio e della Sardegna. Verranno anche promosse indagini conoscitive tra la popolazione studentesca come quella realizzata di recente, con successo, tra 180 studenti dell'Istituto Tecnico Industriale Alessandro Volta di Perugia. I Lions per sostenere anche finanziariamente questi progetti, promuoveranno delle raccolte fondi tra i soci, i cittadini, le imprese e le istituzioni.

A Città di Castello è tutto pronto da giorni per l'importante appuntamento. Il comitato organizzatore, presieduto da Marco Romolini, per accogliere la folla dei delegati, ha fatto realizzare una ampia tensostruttura che è già stata montata nelle adiacenze dell'Auditorium. Per gli ospiti e i loro accompagnatori sono state previste anche delle visite
guidate in città, con due particolari appuntamenti culturali nella Pinacoteca e nel Museo Burri. Il lavori del Congresso di Autunno potranno essere seguiti in streaming su internet, attraverso il sito www.streamago.tv/general/40854.

Riproduzione riservata

share

Commenti

Stampa