Parte dal Judo il progetto di gemellaggio tra Provincia e Giappone - Tuttoggi

Parte dal Judo il progetto di gemellaggio tra Provincia e Giappone

Redazione

Parte dal Judo il progetto di gemellaggio tra Provincia e Giappone

Gio, 29/03/2012 - 15:47

Condividi su:


Parte dal judo il progetto di gemellaggio tra Provincia di Perugia e Giappone (prefettura di Gumna). A suggello di ciò stamani nella sede dell’Ente, il Presidente Marco Vinicio Guasticchi (nonché cintura nera 2° dan di judo) e l’assessore allo Sport Roberto Bertini hanno ricevuto la delegazione dei maestri giapponesi di judo presenti in Umbria ed ospiti della società di judo Sakura di Ponte San Giovanni il 27-28-29 marzo e poi docenti ad uno stage nazionale Csen a Norcia il 30-31 marzo e 1 aprile. Una delegazione di altissimo livello, nella quale fanno parte il maestro Toshiiro Takezawa (5°dan) ex campione del mondo 2002, il maestro Hideya Mori (6° dan) allenatore di medaglie olimpiche ed il maestro Toshiaki Tanaka (5° dan), accompagnati dall’interprete Masako Hasegawa e dai vertici della società Sakura. Tutti i maestri provengono da una regione centrale del Giappone, Gumna, che da diciotto anni intrattiene rapporti di scambio e gemellaggio con la società perugina “Sakura Judo” portando scolaresche in Italia (fino ad oggi oltre cento le presenze) ed ospitando in Sol Levante delegazioni di judo provenienti dal capoluogo umbro. “La Provincia di Perugia crede fermamente nello sport e nei valori che esso trasmette – ha sottolineato Bertini -. È nostra intenzione – ha continuato – coinvolgere sempre più le scuole in iniziative che vadano aldilà del semplice momento sportivo e che investano nel lato educativo”. Nel corso dell’incontro è emersa, altresì, la volontà di continuare ad incrementare gli scambi tra le due realtà anche in altri settori come quello turistico e gastronomico, magari anche mettendo a disposizione le strutture di cui la Provincia dispone come l’Isola Polvese per ospitare scolaresche nipponiche. Al termine dell’incontro con la stampa la delegazione si è trasferita nell’ufficio del Presidente dove è avvenuto lo scambio di doni e la promessa “scherzosa” di Guasticchi di voler incontrare prossimamente sui tatami di gara nuovi amici nipponici con cui praticare il judo.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!