Palazzi Vitelli, via a ciclo di conferenze | Novità su Centro d’arte contemporanea e Biblioteca - Tuttoggi

Palazzi Vitelli, via a ciclo di conferenze | Novità su Centro d’arte contemporanea e Biblioteca

Davide Baccarini

Palazzi Vitelli, via a ciclo di conferenze | Novità su Centro d’arte contemporanea e Biblioteca

Presentata iniziativa “Primavera a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio”, Cesarotti “Da giugno lavori al 3° piano” | Tra qualche settimana Palazzo Vitelli a San Giacomo aprirà al pubblico
Lun, 11/04/2016 - 16:45

Condividi su:


Palazzi Vitelli, via a ciclo di conferenze | Novità su Centro d’arte contemporanea e Biblioteca

Tantissime novità, tra passato e presente, riguardanti i Palazzi Vitelli di Città di Castello. Sono infatti state presentate, nella sala Giunta del Comune tifernate, le 3 conferenze del ciclo periodico Primavera a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio”, organizzate, nei mesi di aprile e maggio, dall’Associazione Palazzo Vitelli a Sant’Egidio insieme a Comune, Università di Perugia e Fondazione Cassa di Risparmio.

“I Venerdì della Famiglia Vitelli” – L’iniziativa “Primavera a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio” prenderà il via venerdì 15 aprile, proseguirà il 22 e quindi terminerà il 13 maggio, sempre alle 17.30 nella Sala dei Fasti: il primo incontro dedicato alla reggia sarà tenuto dalla giovane studiosa Francesca Mavilla dell’Università di Perugia, con l’introduzione di Fabio Nisi, presidente dell’Associazione Palazzo Vitelli a Sant’Egidio; poi si parlerà di Palazzo Vitelli a San Giacomo con un’altra giovane esperta, Sara Borsi, preceduto dall’intervento del sindaco Luciano Bacchetta; per concludere ci sarà la conferenza tenuta da Laura Teza sul palazzo che ospita la Pinacoteca, Palazzo Vitelli alla Cannoniera. Proprio la Teza, docente di Storia dell’Arte moderna all’Università di Perugia, ha dichiarato:

Città di Castello non ha uguali in Umbria in quanto esempio di corte Rinascimentale ed è giusto che anche i tifernati abbiamo piena consapevolezza di questo primato ragguardevole e dovuto all’opera dei Vitelli. Le conferenze sono anche il frutto di un lavoro di ricerca e di approfondimento, in parte sostenuto anche dalla Fondazione, sul circuito dei Palazzi principali, che naturalmente non sono gli unici. Per ognuno proporremo novità e dettagli inediti, tra cui anche elementi riguardanti autori ed opere pittoriche di Palazzo Vitelli a San Giacomo.

Centro d’arte contemporanea – A margine della presentazione, Italo Cesarotti ha annunciato che il cantiere per l’adeguamento del terzo piano di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, sede del Centro per l’arte contemporanea, inizierà verosimilmente a giugno e, anche se non pregiudicherà l’uso del Parco, riaperto proprio in questi giorni, implicherà la presenza di una gru all’esterno per qualche mese. I lavori, della durata di un anno, prevedono la realizzazione anche della scala antincendio, l’ascensore e i servizi igienici del piano nobile. Quanto al Parco, Cesarotti ha fatto appello alla cittadinanza per salvaguardarne il decoro attraverso il rispetto dell’ambiente e comportamenti consoni. “Anche se un sistema di vigilanza sorveglia l’intero perimetro e ci avvaliamo di un custode, la collaborazione dei cittadini è fondamentale per mantenere il parco in condizioni ottimali”.

Nuova biblioteca – Su Palazzo Vitelli a San Giacomo, l’assessore alla Cultura Michele Bettarelli ha annunciato che, tra qualche settimana (fine aprile-inizio maggio), l’Amministrazione sarà in grado di aprire al pubblico il palazzo per la visite. “I lavori di rifinitura e di impiantistica – ha dichiarato il vicesindaco – sono infatti in fase di ultimazione e ci consentiranno di rientrare in possesso degli spazi. E’ nostra intenzione metterli a disposizione dei cittadini che avranno la possibilità di vedere il nuovo volto del palazzo, gli affreschi emersi dai restauri e l’emersione di tutti gli elementi architettonici. Sarà una prova generale delle grandi potenzialità che la sede è in grado di dispiegare in vista dell’allestimento della biblioteca. Su questo fronte gli Uffici stanno procedendo parallelamente con gli ordini di quanto necessario all’attivazione del servizio”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!