Ospedale, Spoleto City Forum all'attacco "Sembra ci sia disegno per sgretolarne le potenzialità" - Tuttoggi

Ospedale, Spoleto City Forum all'attacco “Sembra ci sia disegno per sgretolarne le potenzialità”

Redazione

Ospedale, Spoleto City Forum all'attacco “Sembra ci sia disegno per sgretolarne le potenzialità”

Mer, 15/02/2012 - 14:08

Condividi su:


di Spoleto City Forum

Presso la sede Avis d Spoleto, a seguito di una formale sollecitazione del Tribunale del Malato, si sono riuniti i rappresentanti dello Spoleto City Forum, per affrontare alcune tematiche relative ai servizi sanitari del territorio in generale, ed alle sorti del nostro Ospedale in particolare. Alla presenza della quasi totalita' delle Associazioni aderenti, sono state evidenziate alcune criticita' che si avvertono nel locale Nosocomio, a partire dal servizio di Anatomia Patologica che, nonostante la presenza in organico di un Primario e personale addetto,e' stata chiusa con il pretesto di lavori strutturali e,presumibilmente, non sara' piu' riaperta. Risultato: andremo a Foligno.

Per passare poi ai Reparti di eccellenza di Ginecologia ed Ortopedia, servizi che richiamano pazienti da tutta La Regione e non solo. Ebbene, nonostante le assicurazioni a suo tempo fornite dai vertici ASL, sembrerebbe che questi reparti siano costretti ad operare in maniera ridotta. Non possono essere operativi per cinque giorni alla settimana,cosi' come era nelle promesse e nella logica delle cose, solo perche' non viene loro garantita la presenza di un anestesista. Risultato per i pazienti? Rischiano di essere dirottati in altri lidi ospedalieri, con il prevedibile disagio per gli stessi, ed il conseguente aggravio di spese a carico della ASL, obbligata a pagare le prestazioni extra territorio dei propri assistiti. Risultato per l'Ospedale di Spoleto? Non vengono raggiunti gli standard previsti per poter mantenere determinati requisiti, utili e necessari, per la sopravvivenza dell'Ospedale stesso. Sembrerebbe quasi che si creino difficolta' per non far funzionare quello che sta funzionando bene. Per non parlare poi del Reparto Oculistica dove, nonostante le recenti smentite della ASL, sembra che non si riescano a trovare professionisti di valore, in sostituzione di chi fra qualche settimana andra' in pensione. Per noi la soluzione è semplice: occorrerebbe indire regolari concorsi, anziché continuare a proporre contratti provvisori a termine, difficilmente appetibili per gli interessati. Risultato: fra un po' andremo a Foligno.

Potremo dilungarci nell'elenco delle criticita' che, per questo o quel verso, interessano comunque molti reparti del nostro Nosocomio. Nonostante le assicurazioni delle Istituzioni, il piu' delle volte smentite nel tempo dai risultati, lo Spoleto City Forum, avverte la presenza di un disegno ben preciso, ovvero sgretolare lentamente, ma in maniera sistematica ed inesorabile, le potenzialita' del nostro Ospedale, che invece oggi, per professionalita' e qualita' dei servizi, non e' secondo ad alcuno. Questo non possiamo permetterlo, e non lo permetteremo mai, anche perché buona parte dello stesso si è realizzato solo, e soltanto, grazie agli spoletini. Sappiamo che non possiamo pretendere il tutto, ed il meglio di tutto. Per tale ragione nel passato, recente e remoto, abbiamo richiesto con forza alla Regione, delegata in materia, di individuare i reparti di eccellenza da far rimanere in futuro a Spoleto, e quelli da prevedere a Foligno. Tutto questo nel principio di una sana integrazione fra le due citta'. Di contro, fino ad ora, si son fatte solo promesse verbali, ed adottati provvedimenti, magari risolutivi sì, ma sempre tampone.

Vogliamo una volta per tutte che si metta “nero su bianco”. Non ci si venga a dire che ora non si puo' fare perche' siamo nella fase di discussione della riforma sanitaria Regionale: sarebbe l'ennesima presa in giro! Come non ci si dica che vogliamo sollevare spauracchi e polveroni, perche' e' grazie a questi polveroni del passato, se oggi possiamo contare ancora sull'efficienza dei nostri servizi ospedalieri. Se questo non si vuol fare, significa che il disegno futuro e' solo quello del continuare nel mascherato potenziamento dell'ospedale di Foligno e procedere alla progressiva morte di quello di Spoleto. Piu' volte lo Spoleto City Forum ha filtrato le sue istanze attraverso le Istituzioni locali, senza pero' ottenere soluzioni esaustive e rassicuranti. Adesso e' arrivata l'ora di dire basta.

Chiederemo per tale motivo un incontro urgente all'Assessore Regionale alla Sanita' non per farci ripetere le cose trite e ritrite del passato, ma solo e soltanto per farci dire se, come e quando, intenderà definire ufficialmente le eccellenze dei due ospedali. Solo questo potrà rassicurarci. Se poi saremo inascoltati, promuoveremo tutte quelle azioni di sensibilizzazione sociale che la situazione richiede. Se l'Assessore non verra' da noi, vorra' dire che il City Forum, insieme ai cittadini di Spoleto, andra' sicuramente da lui. Solo oggi, tutti insieme, possiamo difendere il domani del nostro Ospedale.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!