Ospedale di Orvieto, la chirurgia si potenzia col dottor Amilcare Parisi

Ospedale di Orvieto, la chirurgia si potenzia col dottor Amilcare Parisi

Sara Fratepietro

Ospedale di Orvieto, la chirurgia si potenzia col dottor Amilcare Parisi

Gio, 10/03/2022 - 10:08

Condividi su:


Dopo aver lasciato l'ospedale di Terni per la pensione, il dottor Amilcare Parisi continuerà ad operare all'ospedale di Orvieto: attivato progetto speciale

Il dottor Amilcare Parisi ha appena lasciato l’ospedale di Terni (è andato in pensione il 28 febbraio, dopo 41 anni di servizio) ma continuerà ad effettuare interventi chirurgici all’ospedale di Orvieto.

L’Usl Umbria 2 annuncia infatti che il direttore generale Massimo De Fino ha firmato una delibera che prevede l’attivazione di una collaborazione con il chirurgo di fama internazionale. Che dunque, appunto, continuerà la sua attività professionale all’ospedale di Orvieto. La delibera aziendale prevede l’attivazione, in via sperimentale per la durata di un anno, di un “Progetto relativo all’attività di Proctoring in chirurgia mininvasiva gastrointestinale nell’ambito del presidio ospedaliero di Orvieto”.

Un’attività dunque importante per il Santa Maria della Stella, che probabilmente richiamerà pazienti anche da fuori città. Nota è infatti la fama del dottor Amilcare Parisi, che nel corso degli anni ha effettuato circa 10mila interventi in chirurgia mininvasiva laparoscopica o robotica, che ha avuto collaborazioni internazionali con strutture d’avanguardia e che ha creato all’ospedale di Terni di due centri di riferimento regionale per la chirurgia oncologica digestiva, mininvasiva e non, e per la chirurgia bariatrica.

“Gli obiettivi condivisi con la Direzione – spiega il direttore della struttura complessa di Chirurgia Generale dell’ ospedale di Orvieto dottor Massimo Buononato – sono molteplici: potenziare ulteriormente l’utilizzo della chirurgia mininvasiva maggiore laparoscopica, oncologica e non, in ambito gastrointestinale, al fine di migliorare sempre la qualità delle cure offerte ai pazienti chirurgici, incrementare l’attrattività della struttura ospedaliera, implementare il team multidisciplinare oncologico già esistente, per la cura dei pazienti con patologia oncologica, composto da chirurghi oncologi, radioterapisti, radiologi, nutrizionista, ecc. Inoltre la collaborazione di un chirurgo di grande esperienza clinica e manageriale, proveniente da una realtà con maggiori risorse ed aggiornamento continuo, aiuterà certamente ad implementare localmente tecnologie e protocolli innovativi, che richiedono peraltro interventi multidisciplinari, facendo coagulare intorno al progetto tutte le potenzialità professionali che il nostro nosocomio saprà esprimere”.

Il dottor Amilcare Parisi avrà quindi il compito di trasferire il suo know-how e la sua competenza, in condivisione con il direttore di Struttura dottor Massimo Buononato, soprattutto ai chirurghi che verranno presto assunti dall’Azienda Usl Umbria 2 e che costituiranno la vera linfa vitale del potenziamento della chirurgia, con uno sguardo prospettico al futuro.

“L’attivazione di questa prestigiosa collaborazione – spiega il direttore generale della Usl Umbria 2 Massimo De Fino – è finalizzata a sviluppare le migliori condizioni di attrattività dell’utenza e dei professionisti nell’ambito della Chirurgia Generale attraverso un programma strutturale di rilancio volto ad innescare un processo virtuoso per l’ospedale di Orvieto. Un nosocomio che, nell’ambito della rete ospedaliera regionale umbra, svolge il duplice ruolo di ospedale dell’emergenza e di ospedale di territorio ed eroga assistenza ospedaliera di base (Medicina Interna, Chirurgia Generale, Ortopedia, Ostetricia e Ginecologia, Pediatria) e di medio-alta soglia di complessità, inclusa la traumatologia e l’emergenza/urgenza medica e chirurgica, con un DEA (Dipartimento di Emergenza e Accettazione) di primo livello. Oltre all’ingresso del dott. Amilcare Parisi abbiamo attivato due importanti e concrete misure di potenziamento delle specialità chirurgiche, un concorso pubblico e un avviso pubblico per dirigente medico di Chirurgia Generale con sede di destinazione Orvieto, già in fase di espletamento”.

Non è l’unico atto firmato da De Fino a sostegno dell’ospedale orvietano. Il direttore generale ha infatti anche conferito l’incarico di direttore aziendale del dipartimento di Diagnostica per Immagini al primario di Radiologia dottor Ugo Ciammella. Un prestigioso riconoscimento per il professionista di Orvieto che premia l’impegno, l’esperienza manageriale, le capacità organizzative e i risultati conseguiti in questi anni di attività.

(foto di repertorio)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!