"Olio, vino e terrecotte", un viaggio nei sapori e nelle tradizioni di Marsciano, Fratta Todina e San Venanzo - Tuttoggi

“Olio, vino e terrecotte”, un viaggio nei sapori e nelle tradizioni di Marsciano, Fratta Todina e San Venanzo

Redazione

“Olio, vino e terrecotte”, un viaggio nei sapori e nelle tradizioni di Marsciano, Fratta Todina e San Venanzo

Mer, 09/11/2011 - 14:40

Condividi su:


Un fine settimana, sabato 12 e domenica 13 novembre, da trascorrere tra Marsciano, Fratta Todina e San Venanzo per conoscere le produzioni di eccellenza enogastronomiche e artigianali, la cultura, i paesaggi, le tradizioni del territorio. È la proposta di “Olio, vino e terrecotte”, la manifestazione organizzata dal Comune di Marsciano, allargata quest’anno ai Comuni di Fratta Todina e San Venanzo, che si avvale dei finanziamenti previsti dal Programma di sviluppo rurale 2007-2013 della Regione Umbria per l’incentivazione delle attività turistiche nelle aree rurali. Il programma, presentato oggi a Perugia nella sede della Giunta regionale, prevede anche un raduno di auto e moto d’epoca (domenica 13) che partirà da Spina di Marsciano, toccando i luoghi colpiti dal terremoto nel dicembre 2009 per contribuire a tenere alta l’attenzione sul mancato stanziamento delle risorse attese e necessarie per la ricostruzione.

“Olio, vino e terrecotte – ha sottolineato Edoardo Pompo, dirigente dell’Assessorato al Turismo, portando i saluti degli assessori regionali Cecchini e Bracco – è uno degli eventi del progetto ‘Luoghi, tradizioni e sapori della terra umbra’ che la Regione Umbria ha finanziato poiché, in coerenza con le politiche di valorizzazione delle peculiarità e dell’identità dell’Umbria, offre un valore aggiunto. Mette, infatti, a leva per lo sviluppo economico locale l’integrazione tra prodotti tipici e artigianali, cultura e territori, attraverso una stretta sinergia tra istituzioni, soggetti economici, associazioni culturali. Un modello da seguire – ha aggiunto -, non solo per la sua capacità di attrarre flussi turistici ma anche per diffondere la conoscenza di luoghi, beni culturali e tradizioni tra gli stessi residenti”.

“Con questa iniziativa – ha spiegato l’assessore al Turismo e promozione del territorio del Comune di Marsciano, Fabiano Coletti – promuoviamo in maniera integrata il nostro territorio, vocato alla produzione del vino e dell’olio, così come della terracotta intorno alla quale è nato il Museo del Laterizio, che contiene le testimonianze della locale civiltà contadina, artigianale e industriale. Una promozione integrata e di qualità – ha rilevato – che intendiamo sviluppare nei prossimi due anni con le risorse rese ora disponibili dallo sblocco da parte del Governo dei fondi ‘Fas’ per le Aree sottoutilizzate”.

“Un progetto che ci accomuna – hanno detto i sindaci di Fratta Todina, Maria Grazia Pintori, e di San Venanzo, Francesca Valentini – affinché i nostri luoghi siano conosciuti e amati da chi vi abita e per accrescerne l’attrattiva turistica, creando le condizioni per aumentare la permanenza dei visitatori”.“I dati dimostrano che occorre puntare sugli eventi, con cui far conoscere territorio, cultura e ambiente, per lo sviluppo del turismo umbro – ha detto Roberto Bertini, assessore al Turismo della Provincia di Perugia – e manifestazioni come questa, alla quale la Provincia ha dato il suo patrocinio, vanno nella giusta direzione e sono da consolidare”. “Olio, vino e terrecotte” 2011 si aprirà la mattina di sabato 12 con la visita, a Collelungo, delle Cantine dei Conti Faina, famiglia – è stato ricordato – la cui storia rappresenta un elemento di collegamento tra i comuni di Marsciano, Fratta Todina e San Venanzo. Seguirà una passeggiata, per vigne e oliveti, organizzata dalla neonata associazione culturale marscianese “Il Pozzo”, fino al frantoio oleario dell’azienda “Agricola Faena” e un pranzo degustazione a base di legumi, olio, noci e altri prodotti di stagione a Spineta (costo 10 euro).

Il pomeriggio la manifestazione prosegue con “I Novelli d’Autunno”, iniziative enogastronomiche, ludiche e didattiche a San Venanzo, con l’organizzazione della Pro-loco e la partecipazione degli alunni delle scuole. Dalle 17, al centro congressi La Serra del palazzo comunale, si potranno effettuare degustazioni guidate di olio, vino novello ed eccellenze di stagione. Saranno presentati i lavori sul tema “Dalle olive all’olio” e realizzati dagli alunni della scuola d’infanzia e della primaria di San Venanzo nell’ambito di un progetto didattico promosso dalla Pro-loco in collaborazione con il Comune di San Venanzo e due aziende locali. Alle 21 si svolgerà una breve esibizione del gruppo “Canti Popolari Umbri” di Marsciano, alla quale seguirà la premiazione dei lavori delle scuole (degustazione e spettacolo, 5 euro).

Domenica 13, nel centro storico di Marsciano, dalle 10 alle 19 è il giorno della mostra mercato dell’Olio, del Vino, delle Terrecotte e dei Prodotti d’Autunno, e del “Mercatino della Pignatta”, riservato a produttori e artigiani locali per mettere in mostra e vendere le proprie creazioni. Ai prodotti tipici da degustare si aggiungerà anche la castagna arrosto, con la castagnata organizzata dal Gruppo Folk “Canti Popolari Umbri” di Marsciano, alle 12 e alle 15. Alle 11 farà tappa a Marsciano il raduno auto e moto d’epoca nel “percorso del vino e dell’olio” organizzato da Cateu, Avis e Polisportiva Spina. Alle 15.30 si svolgerà al teatro Concordia lo spettacolo “P.S. Martina la ragione”, della compagnia di danza Deja Donne. Il pomeriggio prosegue con “P’Assaggiata” guidata di degustazioni nei bar e ristoranti del centro a cura di “C’Entro”.

Il finale, con degustazioni di vini, si svolgerà alle 19 in Piazzetta San Giovanni e sarà preceduto dal concerto del gruppo “Sonidumbra – Umbria tradizioni in cammino” in programma a partire dalle 18 nella sala delle Conferenze del Museo del Laterizio. I negozi del centro storico di Marsciano resteranno aperti per tutta la durata della manifestazione (sabato e domenica) con offerte speciali d’autunno. Inoltre sarà possibile visitare il Muso dinamico del Laterizio e delle Terrecotte con la formula del “biglietto orcetto”: si paga un solo euro e si riceve anche in regalo un piccolo orcio.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!