NIENTE SCAMPO PER IL PINETO, LA VITTORIA E' DELLA MONINI MARCONI - Tuttoggi

NIENTE SCAMPO PER IL PINETO, LA VITTORIA E' DELLA MONINI MARCONI

Redazione

NIENTE SCAMPO PER IL PINETO, LA VITTORIA E' DELLA MONINI MARCONI

Mer, 26/12/2007 - 19:30

Condividi su:


Finisce con un secco 0 – 3 la traferta a Pineto della Monini Marconi. “Natale con i tuoi, Santo Stefano a Pineto con noi” era stato l'appello dei tifosi del gruppo Nardone. Che hanno portato senz'altro fortuna agli oleari, che nonostante gli screzi all'interno della società sono in netta rimonta.

Niente scampo per il Pineto: i gialloblu si aggiudicano tre set su tre e si autoregalano per Natale 3 punti preziosi. I padroni di casa ci provano a domare gli spoletini, ma è un vero e proprio ko (18 – 25 il primo set, 22 – 25 il secondo e 23 – 25 il terzo tempo).

Ancora tre punti d'oro dunque per la Monini Spoleto che dopo Avellino riesce a vincere un altro scontro diretto (questa volta fuori casa) contro la Framasil Cucine Pineto con un rotondo 3 a 0.Assente per l'infortunio alla caviglia occorso nell'ultimo turno di campionato, l'opposto Valdir Sequeira è stato sostituito in maniera più che efficiente da Cristian Vigilante (14 punti finali per lui).Primo set senza sbavature per la Monini Marconi che, sfruttando le buone percentuali di positività in battuta, è riuscita con la fase di muro-difesa a fare la differenza. Il +4 del primo time-out tecnico (4-8), viene mantenuto anche alla seconda sospensione obbligatoria grazie alla distribuzione precisa ed efficiente di Falaschi (12-16). Spetta a Campagnaro chiudere il parziale con il punteggio di 18-25.Equilibrio iniziale nel secondo set con Pineto e Spoleto che rispondono attacco su attacco (6-6, 10-10). La formazione abruzzese piazza un allungo nella seconda metà del set raggiungendo il secondo time-out tecnico in vantaggio per 16-14. Vigilante al servizio si carica sulle spalle la responsabilità di ricucire lo strappo e con un ace ed una serie di battute che mettono in difficoltà la ricezione pinetese, consente a Spoleto di raggiungere e sorpassare gli avversari (18-20). Lattanzi, subentrato a Medenis nel corso del set, continua a forzare il servizio, con Falaschi che a muro, chiude il varco agli attacchi degli schiacciatori del Pineto (19-23). E' ancora Campagnaro a siglare il punto che vale il 2 a 0 nel computo dei set (22-25).Pineto non ci sta e, nella terza frazione di gioco, parte a mille forzando il servizio (4-2, 8-5), ma deve fare i conti con Vigilante e Ricardo incontenibili (8-10). Alcuni errori degli schiacciatori abruzzesi unitamente ad un paio di ottime difese di Gullà, entrato in seconda linea al posto di Medenis, mandano Spoleto al secondo time-out tecnico con un vantaggio di +6 (10-16).Pineto tenta il tutto per tutto e, continuando a forzare il servizio, si riavvicina pericolosamente, ma è a questo punto che il puntualissimo Campagnaro chiude i giochi mettendo la firma sul punto che vale set e partita (23-25).Una partita, quindi, giocata in maniera autoritaria dai giocatori della Monini che, nelle ultime tre partite, sono riusciti ad incamerare 8 preziosissimi punti in chiave salvezza in una classifica sempre più corta nella quale, la Monini, attualmente, occupa la quint'ultima posizione.Appuntamento, quindi, a domenica 30 Dicembre (ore 18) contro la capolista Verona del fenomeno cubano Ramon Gato.

(aggiornato alle 22.36)


Condividi su:


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!