Nicoletta Spagnoli si racconta, successi e sfide dell'azienda con 800 dipendenti - Tuttoggi.info

Nicoletta Spagnoli si racconta, successi e sfide dell’azienda con 800 dipendenti

Redazione

Nicoletta Spagnoli si racconta, successi e sfide dell’azienda con 800 dipendenti

Ven, 19/04/2024 - 11:17

Condividi su:


L'amministratore delegato e presidente della Luisa Spagnoli ospite del terzo appuntamento di ‘Incontri e dialoghi al Santa Giuliana’

Una vita intensa e faticosa, con la sveglia alle 6, ma piena di soddisfazioni e il totale disinteresse alla vendita dell’azienda e all’ingresso in Borsa. A dirlo è Nicoletta Spagnoli, amministratore delegato e presidente della Luisa Spagnoli, ospite del terzo appuntamento di ‘Incontri e dialoghi al Santa Giuliana’ giovedì 18 dicembre presso la scuola di lingue estere dell’esercito di Perugia. A moderare l’incontro i giornalisti Italo Carmignani, Cristiana Mapelli e Mario Mariano in collegamento, insieme al generale Pietro Romano che ha fatto gli onori di casa. Un botta e risposta a cui l’imprenditrice si è sottoposta raccontando un po’ di sé, del suo lavoro, della sua famiglia e della sua vita privata.

Figura di spicco nel panorama dell’imprenditoria italiana, cavaliere del lavoro, un ruolo fondamentale nell’azienda di famiglia, che ha seguito i passi del padre Lino e la bis nonna Luisa nel volere il bene dei perugini e dei suoi dipendenti, Nicoletta Spagnoli si è aperta al pubblico dell’incontro.
Tappa dopo tappa sono state percorse le fasi della vita di Nicoletta Spagnoli: gli studi da farmacista, l’esperienza universitaria negli Stati Uniti, poi il ritorno a Perugia dove, poco dopo la morte del padre Lino, si ritrova a capo dell’azienda. I grandi successi di un’azienda con oltre 800 dipendenti (il 90% sono risorse femminili), la moda del passato, presente e futuro e, infine, le sfide di innovazione e sostenibilità ambientale. Durante l’intervista, la manager ha ricordato gli anni ‘66/67, quando il padre Lino Spagnoli era presidente del Perugia e da piccola frequentava l’area del Santa Giuliana insieme alla sorella e al fratello per seguire le partite di calcio. In sala presente anche il figlio, Nicola Barbarani, da poco nominato executive vice president dell’azienda. Categorica, invece, Spagnoli è stata sul tema della cessione del marchio e sull’eventualità di quotarlo in borsa definendosi “Non interessata”.

Nel 2028, poi, ricorreranno i 100 anni del brand e, come confessato dall’imprenditrice umbra, alla scelta di festeggiare a Milano, come è stato fatto in occasione dei 90 anni, Spagnoli ha detto: “Stiamo pensando di concentrare i festeggiamenti proprio a Perugia”. Qui dove tutto è iniziato. Non è mancato un Amarcord calcistico ai tempi in cui Lino Spagnoli era presidente del Perugia e Mazzetti l’allenatore: “Lo ricordo felice perché era coinvolto nella gestione della squadra, con l’allenatore si sentiva al telefono più volte al giorno”.

ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_perugia

    L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


      trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

      "Innovare
      è inventare il domani
      con quello che abbiamo oggi"

      Grazie per il tuo interesse.
      A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!