Modena schiantata al tie-break: la Supercoppa è della Sir - Tuttoggi

Modena schiantata al tie-break: la Supercoppa è della Sir

Redazione

Modena schiantata al tie-break: la Supercoppa è della Sir

Leon e Atanasijevic superano Zaytsev e Anderson in una partita spettacolare
sabato 02 20 Novembre19 - 20:45
Modena schiantata al tie-break: la Supercoppa è della Sir

La Sir Safety Conad Perugia si aggiudica la Supercoppa 2019 battendo al tie-break la Leo Shoes Modena dell’ex Zaytsev al termine di una spettacolare battaglia.

Il primo set è equilibratissimo, con le due squadre che rispondono colpo su colpo grazie alle giocate dei loro campioni. Leon inizia la battaglia degli ace; per Modena risponde Bednorz. I gialloblu provano a scappare con Zaytsev. Ma Perugia non ci sta e resta attaccata a Modena. Momento chiave sul punto del 20-19, quando Bednorz sbaglia di un soffio la free-ball.

E allora ci pensa Atanasijevic a riacciuffare Modena, prima con un mani-fuori e poi partecipando anche lui alla festa degli ace (21-21).

Zaytsev regala il set-point per la sua squadra, annullato da Leon, così come Magnun vanifica il nuovo vantaggio trovato dal grande ex.

Sale in cattedra Leon, che con due ace micidiali porta Perugia in vantaggio 1-0 (27-25). Esplode la gioia dei Sermaniaci che tingono di bianco una bella fetta dell’Eurosuole di Civitanova Marche.

Il secondo set è ancora all’insegna dell’equilibrio, tra grandi giocate nelle due fasi e qualche errore di troppo. L’inerzia del set sembra invertirsi quando Perugia, avanti di due punti (10-8) subisce il ritorno degli avversari, che per due volte fermano Leon.

Perugia trova il pari con due giocate di Ricci. Ma un errore in ricezione dei Block Devils consente a Modena di portarsi sul +3 (19-16).

Allora Heynen manda in campo Plotnyskyi. Ma Modena attacca con grande efficacia e ora difende anche bene. Leon riporta ancora sotto Perugia (19-20), ma poi nontrova le mani per il punto del pari.

Perugia sbaglia ancora l’occasione per tornare in parità e Zaytsev la punisce con un ace. Perugia riesce ad annullare due set-ball, ma poi deve arrendersi a Zaytsev (23-25) Si torna in parità nel conto dei set: 1-1.

Si inizia con Modena avanti e Perugia che insegue, ma che resta attaccata ai Canarini, che in questa fase hanno in Anderson il loro uomo più pericoloso. Al video-check questa volta arriva il sorpasso per Perugia (4-3).

Nuovo vantaggio della Sir con un attacco strepitoso di Lanza, che sta crescendo. Ma Modena non molla e torna avanti con il muro di Mazzone su Leon.

La Leo Shoes prova a scappare, ma Ricci prima e Leon poi riprendono i Canarini. Il grande muro di Leon su Zaytsev (finalmente!) vale il sorpasso (16-15). Modena non si scompone, ma ancora Leon è letale. Il muro di Ricci (19-17) costringe Giani a chiamare il suo ultimo time-out del set.

Si torna in campo e Leon scaraventa un missile dai 9 metri: i Block Devils vogliono chiudere questo set. Modena non è dello stesso parere e nel turno in battuta di Zaytsev trova il pareggio a 21 con un muro di Holt che può far male.

Perugia torna a +2 con un ace di Bata, che però sbaglia la battuta successiva. Le due squadre rispondono colpo su colpo. Ma il terzo set se lo portano a casa i Block Devils (25-23) grazie a una grandissima diagonale di Leon.

Modena torna in campo con la schiuma alla bocca. Anderson e Zaytsev, poi il muro di Mazzone su Atanasijevic: i Canarini subito sul 4-0. Il primo punto del set per Perugia arriva da un errore in battuta di Zaytsev, poi Anatasijevic mette finalmente giù il pallone dopo due incredibili recuperi di Modena.

Con De Cecco in battuta la Sir trova il pari grazie al muro di Ricci (4-4). Quarto set riaperto. Modena però torna avanti di 3 punti con il turno di battuta di Holt che trova anche un ace.

Sul 10-6, dopo il muro su Atanasijevic, Heynen chiama i suoi. Ma Modena incrementa il vantaggio con Mazzone che mura Bata e poi l’ace di Anderson (13-7).

I Block Devils non ce la fanno in questa fase a replicare alle bordate di Modena e sbagliano anche in attacco. I ragazzi di Heynen sembrano quasi pensare al tie-break: sintomatica la confusione tra i bianconeri che vale per Modena il punto del 17-9.

Quando il servizio di Leon finisce lunghissimo si capisce che Perugia deve rientrare in partita soprattutto con la testa. Ma il quarto set ormai è compromesso e lo chiude Anderson che segna il punto del 25-18: la Supercoppa 2019 si assegna al tie-break.

Il tie-break

Il set decisivo si apre con un errore di Zaytsev in battuta. Non sbaglia invece Leon, ma ci vuole il video-check per confermare l’ace.

Ma è lo Zar a tenere Modena attaccata a Perugia. Podrascanin porta ancora avanti di 2 Perugia, ma Zaytsev la mette ancora giù. Il tie-break è ora Sir contro Zaytsev. Lo spoletino trova anche il punto del 4-4 e serve Lanza per riportare avanti Perugia.

Il punto del 5-5 per Modena lo mette però a segno Anderson. Il muro di Bednorz su Atanasijevic vale il sorpasso per i Canarini. Che allungano poi con l’ace di Anderson. Heynen è allora costretto a chiamare il time-out sul 7-5 per gli avversari.

Quando il gioco riprende arriva finalmente il muro di Podrascanin, che un po’ è mancato in questa gara.

Al cambio campo Modena è avanti di due punti. L’errore di Mazzone al servizio dimezza lo svantaggio di Perugia, che trova il pari con Leon, che ferma Zaytsev a muro: anche lo Zar si può fermare!

I Sirmaniaci ci credono e alzano ancora di più i decibel del tifo nel catino dell’Eurosuole. L’errore, questa volta in battuta, di Zaytsev vale il 9-9. E quando Bednorz attacca sulla rete è Giani a chiamare il time-out.

Ma quando si riprende è Leon con un ace a mandare Perugia sul +2. La successiva battuta del polacco finisce però a rete. Ma sbaglia anche Holt dai 9 metri (12-10).

Non sbaglia invece Anderson il lungolinea in attacco. Partita bellissima tra due grandi squadre!

Alle giocate dei campioni mostrate all’Eurosuole partecipa anche Bata: prima d’astuzia beffa il muro avversario, poi affonda Zaytsev con una bordata.

Perugia ha tre match-point, ma il primo se ne va con l’errore di Bata in battuta. Ma la partita la chiude Podrascanin con un primo tempo.

La Supercoppa 2019 va alla Sir Safety Conad Perugia.

Sir Safety Perugia – Leo Shoes Modena (27-25 23-25 25-23 18-25 15-12)

Aggiungi un commento