I manufatti di lana per i poveri romani dell’Oblate Sacra Famiglia pronti per essere donati

I manufatti di lana per i poveri romani dell’Oblate Sacra Famiglia pronti per essere donati

Cascia, il 2 dicembre le donne del Laboratorio del Coraggio consegneranno il kit del cuore

share

Si è conclusa la raccolta di tutti i manufatti di lana che saranno donati ai poveri di Roma da parte del laboratorio del Coraggio. “La partecipazione all’iniziativa è stata lodevole – dichiara l’assessore comunale Monica Del Piano – tutta l’Italia si è unita in questo gesto di amore per aiutare i più deboli”. I tantissimi cappellini, sciarpe e mantelle di lana, spediti a Cascia, sono stati stesi a forma di cuore ai piedi della Basilica di Santa Rita in occasione della 18° Mostra Mercato dello Zafferano di Cascia e benedetti dal rettore Padre Bernardino, presente per l’occasione la conduttrice televisiva di Rai 1 Metis Di Meo.

Un cuore colorato che ha attirato la curiosità di tanti  pellegrini e turisti presenti a Cascia.

“Una lodevole iniziativa che ancora una volta evidenzia come tutta l’Italia sia pronta a collaborare in progetti di solidarietà rivolti ai più bisognosi – afferma il sindaco Mario De Carolis.

Il 21 novembre una delegazione di Cascia si recherà a Roma all’udienza generale del Papa e  donerà al Santo Padre una tela raffigurante il volto di Santa Rita dipinta dalla signora Uliana Rasi di Chiavano, piccola frazione del comune di Cascia. A guidare la delegazione il sindaco De Carolis.

Il 2 dicembre le numerose donne del laboratorio del Coraggio consegneranno alle suore Oblate Sacra Famiglia di Roma tutti i manufatti di lana del kit del cuore.

share

Commenti

Stampa