Le scuole di Montesca e Rovigliano si candidano come "bene immateriale" dell'UNESCO - Tuttoggi

Le scuole di Montesca e Rovigliano si candidano come “bene immateriale” dell'UNESCO

Redazione

Le scuole di Montesca e Rovigliano si candidano come “bene immateriale” dell'UNESCO

Ven, 14/12/2012 - 13:55

Condividi su:


Le scuole di Montesca e Rovigliano si candidano come “bene immateriale” dell'UNESCO

Si sta alacremente lavorando alla proposta di candidatura di “bene immateriale” dell’Unesco per quanto concerne “l’esperienza educativa delle scuole rurali di Montesca e Rovigliano” nelle quali fu concretamente avviato il metodo montessoriano. Nell’incontro preparatorio tra i vari soggetti interessati si è stabilito di attivare un Comitato promotore, un Comitato scientifico e un gruppo operativo al fine di predisporre la “documentazione/relazione” da inviare all’Unesco. Del primo fanno parte Comune di Città di Castello (sindaco Luciano Bacchetta), Regione Umbria (assessore alla cultura Fabrizio Bracco), Centro Studi Villa Montesca (presidente Giuliano Granocchia) Tela Umbra (presidente Luciano Neri), Polo Tecnico “Franchetti- Salviani” (dirigente scolastico Valeria Vaccari) . Del Comitato scientifico Paola Gonnellini, Rosario Salvato, Fabrizio Boldrini e Paola Ceci. Del gruppo operativo Gualtiero Angelini, Olimpia Bartolucci, Marco Conti e Elena Mesce.


Condividi su:


Aggiungi un commento