Le aree verdi di Città di Castello passate al setaccio dai Carabinieri della Compagnia

Le aree verdi di Città di Castello passate al setaccio dai Carabinieri della Compagnia

Danneggiamenti ed episodi di spaccio nel mirino dei militari di Castello | Controllati tanti ragazzi, molti dei quali minorenni, ma anche adulti ed extracomunitari

share

Nella giornata di ieri, 2 agosto, dal pomeriggio e fino a tarda sera sono state controllate le aree verdi ed i parchi pubblici di Città di Castello al fine di prevenire e contrastare i reati di danneggiamento di opere pubbliche, nonché episodi di spaccio di sostanze stupefacenti.

La Compagnia Carabinieri di Città di Castello ha messo in campo numerose pattuglie sia in uniforme che in abiti civili passando al setaccio tutti i parchi cittadini dove ultimamente sono stati effettuati dei danneggiamenti alle infrastrutture e dove sono stati segnalati alcuni episodi sospetti di spaccio di droga.

Numerosi i ragazzi controllati, perlopiù minorenni, ma anche alcuni pregiudicati di mezza età la cui posizione è tuttora al vaglio e nei confronti del quali sono state sequestrate modiche quantità di stupefacenti. I controlli si sono estesi anche ad alcuni esercizi pubblici attigui ai parchi ed incentrati soprattutto alla verifica di vendita degli alcolici e delle sigarette ai minorenni. Su questo fronte nessuna irregolarità è stata riscontrata.

All’interno dei parchi sono stati fermati ed identificati alcuni cittadini extracomunitari dei quali ad uno, in regola con il permesso di soggiorno, resosi responsabile e denunciato da parte della Stazione Carabinieri di Città di Castello per alcuni reati contro la persona e contro il patrimonio, è stata notificata la misura del foglio di via obbligatorio da questo Comune per tre anni.

Per un altro cittadino extracomunitario, risultato clandestino, sono state avviate le pratiche per l’espulsione dal territorio Nazionale.

 

share

Commenti

Stampa