L'auditorium Santa Caterina si trasforma in un grande bosco incantato - Tuttoggi

L'auditorium Santa Caterina si trasforma in un grande bosco incantato

Redazione

L'auditorium Santa Caterina si trasforma in un grande bosco incantato

Mar, 10/09/2013 - 15:14

Condividi su:


Un bosco incantato e pieno di uccelli, ricreato nella grande sala dell’auditorium Santa Caterina di Foligno. Questo il suggestivo tema che il rione Cassero ha proposto nella quarta serata del Gareggiare dei Convivi. Il presidente Domenico Metelli – accompagnato dalla bellissima madrina Maria Teresa Fastellini Settimi – i giurati e tutti gli ospiti sono stati accolti dal priore Giorgio Recchioni, e dall’incantevole Elisa Proietti.

Testi scritti da autrice Rai – L’austera sala dell’auditorium Santa Caterina si è trasformata per una sera nella residenza del signor Giovan Battista Gentili e di madonna Fiammetta Spinola, dove gli invitati hanno potuto festeggiare l’abbondante battuta di caccia all’anatra. Davvero suggestiva l’ambientazione ideata da Lara Cerbini, responsabile della commissione artistica rionale e curatrice dell’intero banchetto. Uno straordinario Graziano Sirci, nel ruolo di giullare, ha recitato i testi scritti per il banchetto dall’autrice Rai Anna Leonardi. Il sottofondo musicale è stato curato dall’Accademia Harmonica di Monica Pontini, Marco Becchetti e Valeria Puletti. Molto piacevoli e raffinati anche gli intermezzi con le danze barocche eseguite dalle allieve della scuola 'Spazio Danza' di Foligno con Iuri Fortini eccellente solista.

Luisa Scolastra ai fornelli – Un banchetto curato nei minimi dettagli, dunque, quello ideato da Lara Cerbini e realizzato grazie al grande impegno di Amanda Arseni e di tutta la commissione artistica rionale. Il bosco è stato ricreato dalla famiglia Cerbini e da Rosella Trombetti. Superbo anche il menù proposto dallo chef Luisa Scolastra e dallo staff di Villa Roncalli con il trionfo della coscia et petto d’anatra.

Menù principesco – Ma ecco il menù della serata. Primo servito di credenza: Pasticcio de germano reale a lo profumo de salvia et pepe nero. Pane de formaggio. Secondo servito di credenza: Frittata co la bietola, porro, menta fresca, fiore de zucca, olio della famiglia Spinola. Pane de sesamo. Terzo servito di credenza: Polpetta de tre carni, misticanza co la melagrana, gelatina di frutta, vin agresto et mele profumato de noce moscata. Pane a lo rosmarino. Primo servito di cucina: Lasagna de pasta allo zafferano, porcino zucchine, ragù de anatra muta et vellutata de ortaggi settembrini. Secondo servito de cucina (piatto gara): Coscia et petto d’anatra a lo finocchio selvatico, bacche de ginepro et foglia de vite, fichi, uva caramellata, melangiana et erbe aromatiche. Pane de noci, uvetta, cioccolato et mele. Quarto servito di credenza: Torta de pere calda, pinoli, vino santo passito a lo profumo de cannella et caramello a la vaniglia.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!