La Tirreno-Adriatico transiterà a Gualdo Tadino, chiusi accessi alla Flaminia per un’ora

La Tirreno-Adriatico transiterà a Gualdo Tadino, chiusi accessi alla Flaminia per un’ora

Sabato 16 marzo la prestigiosa corsa ciclistica attraverserà tutta la dorsale appenninica durante le 4^ tappa Foligno- Fossombrone

share

A distanza di poco più di 10 mesi dallo storico arrivo della 10° tappa del Giro d’Italia 2018 a Gualdo Tadino, il grande ciclismo internazionale torna a calcare le strade della città. In occasione della 54^ Tirreno-Adriatico, manifestazione che partirà oggi (mercoledì 13 marzo) da Lido di Camaiore, nella mattinata di sabato 16 marzo (tra le ore 11 e le 12, in base alla media oraria dei ciclisti) la prestigiosa corsa ciclistica di valore mondiale transiterà anche a Gualdo Tadino, durante la 4° tappa Foligno-Fossombrone.

I corridori partiranno da Foligno ed attraverseranno tutta la dorsale appenninica: Nocera Umbra, Gualdo Tadino, Fossato di Vico, Sigillo, Costacciaro e Scheggia, per poi proseguire in terra marchigiana sino all’arrivo situato a Fossombrone dopo 224 km.

In virtù di ciò la Polizia Municipale di Gualdo Tadino, su disposizione della Prefettura di Perugia ha ordinato la chiusura, dalle 11 alle 12 di sabato 16 marzo, di tutte le strade di accesso alla Flaminia, arteria dove i ciclisti transiteranno. “La sospensione della circolazione avrà la durata strettamente necessaria al transito dei concorrenti ritenuti, secondo i regolamenti sportivi, ancora in corsa a partire dal momento del passaggio del veicolo recante il cartello mobile ‘inizio gara’ fino al passaggio di quello con il cartello mobile ‘fine gara’” si legge nel documento con Prot. N. 28959/19-449-15 Area III firmato dalla Prefettura di Perugia.

La Tirreno-Adriatico è una corsa a tappe maschile che si svolge dal 1966. È considerata la principale corsa per la preparazione della Milano-Sanremo ed una delle corse più importanti di inizio stagione. Dal 2005 al 2007 ha fatto parte del calendario dell’UCI ProTour, mentre nel 2009 fu inserita nel calendario mondiale UCI, a sua volta sostituito, dal 2011, dall’UCI World Tour. Deve il suo nome al fatto che il percorso inizia ogni anno in una località posta sul mar Tirreno e termina sul mare Adriatico. Per questo è stata anche soprannominata “la corsa dei due mari”.

Ci saranno alcuni dei più grandi nomi del ciclismo mondiale, come Thomas, Nibali, Dumoulin, Pinot, Roglic, Landa, Adam Yates, Sagan, Van Avermaet, Alaphilippe, Wellens, Benoot, Dennis, Viviani, Gaviria, Nizzolo e Bouhanni. Gualdo Tadino, dunque, si conferma ancora una volta sempre più città legata al mondo del grande ciclismo. A testimonianza dell’importanza di questa corsa la Tirreno-Adriatico sarà trasmessa in 151 diversi Paesi del mondo attraverso 14 differenti network, in tutti e cinque i continenti. In Italia le immagini della gara saranno diffuse da Rai e da Eurosport.

share

Commenti

Stampa