La Sir lotta, ma deve inchinarsi alla Lube (3-1) - Tuttoggi

La Sir lotta, ma deve inchinarsi alla Lube (3-1)

Redazione

La Sir lotta, ma deve inchinarsi alla Lube (3-1)

Eurosuole questa volta amaro per i Block Devils: la vetta della classifica è sempre più lontana
domenica, 10/11/2019 - 21:41

Condividi su:


La Sir lotta, ma deve inchinarsi alla Lube (3-1)

A una settimana dal trionfo in Supercoppa l’Eurosuole di Civitanova Marche questa volta non riserva gioie per la Sir Safety Conad che cede nettamente di fronte ai padroni di casa della Lube, che restano così a punteggio pieno e allontanano ancora di più Perugia. Leal e Simon, insieme all’intramontabile Juantorena, non lasciano scampo ai Block Devils di Heynen, che appaiono ancora indietro di fronte ai campioni in carica.

E non traggano in inganno i due set chiusi ai vantaggi: la Lube ha avuto sempre la partita in mano. Merito ai ragazzi di Heynen l’averla portata almeno fino al quarto set, dove i padroni di casa hanno mostrato di essere superiori, in questa fase, nei fondamentali del muro e dell’attacco.

Senza Ricci (infortunio alla mano sinistra per il centrale romagnolo, in tribuna con la stecca, da valutare i tempi di recupero) e con almeno un paio di altre situazioni non al top, la squadra del presidente Sirci ha lottato, cercando di tenere soprattutto con i suoi principali terminali offensivi Leon ed Atanasijevic. Ma se l’attacco ha funzionato ((58% di squadra con 24 punti e 65% in attacco per Leon e 20 punti, 64%, per Atanasijevic) il servizio (5 gli ace, la metà esatta degli avversari) non è stata l’arma in più dei Block Devils. Che però sono mancati soprattutto a muro, con i tentacoli bianconeri quasi mai in grado di fermare gli attaccanti di casa (2 i punti nel fondamentale con il primo vincente arrivato ai vantaggi del terzo set).

Eppure Perugia nel primo set ha avuto due match point, prima di cedere 28-26.

A spezzare l’equilibrio nel primo set il doppio ace di Bruno, che consente alla Lube di scappare (10-6). Fuori l’attacco di Simon, Perugia dimezza (14-12). I Block Devils non capitalizzano un paio di buone occasioni in contrattacco ed il divario resta invariato (19-17).

Torna a +4 Civitanova con l’ace di Simona (22-18). Leon risponde mettendone due in fila (22-20). Fuori Ghafour (22-21). Gran punto di Perugia con super difesa di Lanza e Podrascanin che chiude (23-23). Non si intendono Bruno e Anzani, set point Sir (23-24). Ghafour manda il set ai vantaggi (24-24). Invasione aerea di Anzani (24-25). Ancora Ghafour (25-25). Fuori Lanza, stavolta il set point è per Civitanova (26-25). Lanza di prepotenza (26-26). In rete il servizio del neo entrato Plotnytskyi (27-26). Chiude Juantorena (28-26).

Parte forte la Lube nella seconda frazione, con Simon (5-2). Leon accorcia (6-5). Juantorena spinge i suoi (8-5). Scappano via i padroni di casa con Anzani (10-6). Muro di Leal su Atanasijevic (12-7). +6 Lube con l’ace di Ghafour (14-8). Perugia sistema il cambiopalla, ma non riesce ad avvicinarsi (17-11). Il punto a punto prosegue (21-15). Un turno al servizio di Leon dimezza (21-18). La Lube però non perde la bussola e con il muro di Juantorena arriva al set point (24-19). Chiude Simon (25-20).

Prova la reazione Perugia nel terzo set con la grinta di Lanza (3-5). La Lube impatta a quota 6. Ace di Juantorena, Lube avanti (9-8). In confusione Perugia (11-9). L’errore di Ghafour riporta le squadre in parità (12-12). Contrattacco di Atanasijevic (13-14). Ace di Bruno (16-15). Tornano avanti i Block Devils con Lanza in battuta (16-17). Si gioca punto a punto (19-19). Errore di Leal (19-21). Leal pareggia (22-22). Ace di Bruno e match point Civitanova (24-23). Lanza pareggia (24-24). Muro di Leon (24-25). Ace di Lanza, Perugia accorcia (24-26).

Al rientro in campo è grande equilibrio (4-4). A segno Leal (5-4). Anche l’ace per Leal, poi Simon (9-6). Errore di Leon (13-9). Ace di Ghafour (16-11). Juantorena con il maniout (19-15). Il muro di Simon è una sentenza (22-17). Atanasijevic e Podrascanin accorciano (22-20). Simon chiude il primo tempo (23-20). Out Leal (23-22). In rete Atanasijevic, match point Lube (24-22). Fuori Atanasijevic, vince Civitanova (25-22).

I Sirmaniaci giunti sino a Civitanova Marche applaudono comunque i Block Devils e capiscono il momento: ora però Perugia deve iniziare a fare sul serio per scalare la classifica.

CUCINE LUBE CIVITANOVA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-1 (28-26, 25-20, 24-26, 25-22)

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Bruno 5, Ghafour 15, Simon 14, Anzani 6, Juantorena 15, Leal 20, Balaso (libero), D’Hulst, Rychlicki, Kovar. N.e.: Marchisio (libero), Massari, Diamantini, Bieniek. All. De Giorgio, vice all. Giolito.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 20, Podrascanin 6, Russo 4, Leon 24, Lanza 14, Colaci (libero), Zhukouski, Plotnytskyi, Hoogendoorn. N.e.: Montanaro, Piccinelli, Taht, Benedicenti (libero). All. Heynen, vice all Fontana.

Arbitri: Andrea Puecher – Andrea Pozzato

LE CIFRE – CIVITANOVA: 14 b.s., 10 ace, 49% ric. pos., 24% ric. prf., 58% att., 8 muri. PERUGIA: 16 b.s., 5 ace, 44% ric. pos., 26% ric. prf., 58% att., 2 muri.


Condividi su:


Aggiungi un commento