Il vescovo che sospende le messe per causa Covid prega per Bassetti, uscito dalla terapia intensiva

Il vescovo che sospende le messe per causa Covid prega per Bassetti, uscito dalla terapia intensiva

Redazione

Il vescovo che sospende le messe per causa Covid prega per Bassetti, uscito dalla terapia intensiva

Ven, 13/11/2020 - 14:24

Condividi su:


Il vescovo che sospende le messe per causa Covid prega per Bassetti, uscito dalla terapia intensiva

Ogni sera rivolge una preghiera al cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana, mons. Derio Olivero, vescovo di Pinerolo, salito agli onori della cronaca nazionale per la sua decisione di sospendere per due settimane le messe nei giorni festivi causa Covid.

Olivero in primavera in terapia intensiva per il Covid

Un virus che Olivero conosce, perché la scorsa primavera, dopo essersi infettato, erano finito in terapia intensiva ed è stato dichiarato guarito soltanto dopo quaranta giorni. Il vescovo di Pinerolo, ricordando quelle notti interminabili in terapia intensiva, ha detto di pregare ogni sera per Bassetti.

Rinunciare alla messa per due settimane

Ora, di fronte al ritorno della pandemia, il vescovo Olivero chiede ai propri fedeli un “sacrificio di due settimane”, rinunciando alla messa nel fine settimana. Per contenere il contagio e aiutare così medici e infermieri.

Bassetti uscito dalla terapia intensiva

E proprio oggi il cardinale Gualtiero Bassetti è uscito dalla terapia intensiva ed è stato trasferito nel reparto Covid dell’ospedale di Perugia, diretto dalla dottoressa Becattini.

In base all’ultimo bollettino emesso oggi, venerdì 13 novembre alle 13, dall’Azienda ospedaliera di Perugia, il quadro clinico generale di Bassetti era “in lieve miglioramento”. Stabili i parametri respiratori e cardiocircolatori e iano terapeutico invariato. Un miglioramento che ha convinto i sanitari perugini a farlo uscire dal reparto di terapia intensiva.

Gioia in Curia

“Accogliamo con soddisfazione la notizia che il nostro cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti ha lasciato il reparto di Terapia intensiva Covid 2, per essere nuovamente curato presso la struttura di Medicina d’Urgenza Covid 1 dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia di Perugia” dove era stato ricoverato lo scorso 31 ottobre”. A dirlo, nel comunicare la notizia alla comunità diocesana perugino-pievese, è il vescovo ausiliare mons. Marco Salvi, ancora positivo asintomatico al Covid-19.

“E’ una notizia confortante sapere che il cardinale Bassetti sia stato appena dimesso dalla Terapia intensiva – commenta mons. Salvi –, perché conferma il ‘lieve miglioramento’ del suo stato di salute annunciato dai medici  nel bollettino diramato il 13 novembre dalla Direzione dell’Ospedale.  Il quadro clinico resta comunque serio e il cardinale necessita di un costante monitoraggio e di cure appropriate. Per questo è necessario proseguire incessantemente nelle preghiere per il nostro Pastore, per tutti i malati e per gli operatori sanitari che si prendono cura di loro. A questi va il nostro più sentito ringraziamento e apprezzamento per quanto fanno quotidianamente nell’alleviare le sofferenze dei tanti pazienti”.

(aggiornamento ore 19.49)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!