"Il Minimetrò fa danni anche quando va in ferie!". Biglietto vola a 2 euro: la denuncia di Carla Spagnoli - Tuttoggi

“Il Minimetrò fa danni anche quando va in ferie!”. Biglietto vola a 2 euro: la denuncia di Carla Spagnoli

Redazione

“Il Minimetrò fa danni anche quando va in ferie!”. Biglietto vola a 2 euro: la denuncia di Carla Spagnoli

Lun, 06/08/2012 - 11:09

Condividi su:


Continua la bufera sul funzionamento del Minimetrò e sulle decisioni prese da Umbria Mobilità: questa volta sono i corridoi di Palazzo Donini a tunoare, per voce di Carla Spagnoli, di Futuro e Libertà Umbria. In un suo comunicato, la Coordinatrice Regionale di Futuro e Libertà Umbria denuncia come la manutenzione del Minimetrò, dal 5 al 19 agosto, stia gravando solo sulle tasche dei contribuenti, e come invece la Giunta Regionale abbia fatto propaganda sulla stampa locale per enfatizzare la riduzione del biglietto ad 1 euro in organizzazione di alcune manifestazioni estive.

La nota – “Il minimetrò si ferma per i lavori di manutenzione annuale. In questo periodo verrà sostituito da una linea autobus con un ticket a carico degli utenti aumentato a 2 euro. I perugini sono colpiti due volte dal mantenimento di questa struttura inutile e dannosa: quando è in funzione sono chiamati a ripianare lo spaventoso deficit annuale di esercizio di oltre 15 milioni; quando si ferma – per non far perdere loro l’abitudine – vengono salassati con l’aumento del 34% del costo del biglietto del mezzo sostitutivo. Mentre per la sperimentazione del ticket ad 1 euro, in occasione di alcune manifestazioni, la Giunta comunale ha inondato di comunicati enfatizzanti tutti i media locali, non ha pubblicato una sola riga per spiegare le ragioni dell’assurdo aumento del biglietto da oggi praticato. I perugini pagano le scelte sbagliate in tema di mobilità che le Amministrazioni di sinistra hanno voluto e realizzato e si domandano per quanto tempo ancora dovranno subire i danni e la sottrazione di preziose risorse – ben più proficuamente utilizzabili – che il minimetrò causa alla collettività. Una Amministrazione Comunale responsabile dovrebbe avere il coraggio di ammettere le proprie scelte sbagliate e porvi rimedio. Non siamo più i soli a denunciare l’insostenibile situazione. Altri hanno aggiunto la propria alla nostra ferma e reiterata denuncia. Sabato scorso, un autorevole quotidiano locale ha scritto: ”L’esperimento di dare a Perugia una mobilità alternativa con la metropolitana di superficie….è miseramente fallito se rapportato a quei sani criteri economici che dovrebbero muovere ogni operazione e ogni attività…..il buco si fa sempre più profondo senza trovare risposte adeguate…”. Servirà questo a far riflettere i nostri amministratori? Ne dubitiamo fortemente: la ragionevolezza non appartiene alla Giunta Comunale cittadina. Ci auguriamo che i perugini ne prendano atto e si comportino di conseguenza!”

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!